DOMENICA 15 DICEMBRE 2019
Il fatto

Castellammare, in un'officina di ricambi pistola pronta a sparare: arrestati imprenditore e operaio

Salvatore De Felice e Cataldo Accurso nascondevano armi

di redazione
Castellammare, in un'officina di ricambi pistola pronta a sparare: arrestati imprenditore e operaio

Era pronta a sparare. Una pistola nascosta negli uffici di un'impresa di autoricambi alla periferia di Castellammare. La scoperta durante dei controlli dei carabinieri ha fatto scattare l'arresto per un imprenditore e il suo operaio a Traversa vecchia Fontanella. Finiscono nei guai Salvatore De Felice, 22 anni, pregiudicato e il suo dipendente Cataldo Accurso, 25 anni stabiese senza precedenti. Entrambi accusati di detenzione di armi. Denunciato in stato di libertà il padre del titolare cinquantaseienne, socio della ditta. I due sorpresi dai militari, agli ordini del maggiore Donato Pontassuglia, sono l'amministratore unico della società e il suo operaio, ritenuti responsabili della detenzione di una pistola semiautomatica  7,65 clandestina, ritrovata negli uffici amministrativi. L'arma era carica e a portata di mano dei due. Trovata, infatti, col colpo in canna e cartucce nel caricatore. Interrogati dovranno spiegare da dove provenga e cosa ci facesse nel negozio di ricambi, pronta a sparare. Gli arrestati sono stati portati in cella a Poggioreale. 

16-02-2019 12:45:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO