DOMENICA 03 LUGLIO 2022




Il fatto

Castellammare, ispettori al comune l'opposizione: 'Amministrazione Cimmino paralizzata, si dimettano'

Le minoranze dopo la diffida del Prefetto: 'Rischio scioglimento'

di Redazione
Castellammare, ispettori al comune l'opposizione: 'Amministrazione Cimmino paralizzata, si dimettano'

Cimmino fermo dopo l'arrivo degli ispettori inviati dal Prefetto per verificare la presenza di infiltrazioni camorristiche nel comune. E' l'accusa che arriva dall'opposizione di centrodestra all'Amministrazione di Castellammare che rilancia: "Se sindaco e presidente del consiglio non intendono lavorare lascino".

La posizione della minoranza dopo la diffida arrivata, nella giornata di lunedi', dal prefetto Valentini per i ritardi nell'approvazione del rendiconto in consiglio comunale. Venti i giorni concessi al sindaco Cimmino per arrovare il documento contabile che doveva avere il sì dell'aula di Palazzo Farnese entro fine maggio. Si legge in una nota a firma di sei capigruppo di minoranza: "Il consiglio comunale è stato diffidato dal Prefetto ad approvare entro 20 giorni il rendiconto della gestione 2021. La mancata approvazione del rendiconto comporta lo scioglimento del consiglio comunale. Nonostante la turbolenta fase amministrativa, pur non condividendo l’impianto politico gestionale del documento contabile, da opposizioni in commissione non abbiamo frapposto ostacoli strumentali all’esame, abbiamo rifiutato qualsiasi pratica ostruzionistica, pure se gli strappi operati sul piano istituzionale dalla maggioranza, con la elezione del nuovo presidente del consiglio, lo avrebbero giustificato. Abbiamo avuto un atteggiamento responsabile nell’interesse della città".

Scrivono Andrea Di Martino, Eutalia Esposito, Francesco Nappi, Francesco Iovino, Tonino Scala e Giovanni Nastelli: "Non possiamo però restare inermi innanzi allo stallo amministrativo in cui la maggioranza è piombata, dopo l’arrivo della commissione d’accesso. La commissione sta sapientemente svolgendo i suoi lavori nell’interesse della Castellammare onesta. La Giunta e questa Maggioranza devono assumere una decisione rapida. Non possono bloccare tutto. Castellammare ha bisogno di cura e certezza. Se il sindaco non se la sente di andare avanti passi la mano celermente, se il presidente del consiglio ha intenzione di dimettersi veramente lo faccia rapidamente. Ma noi non possiamo attendere tentennamenti ed indecisioni che fanno solo ulteriori danni alla città". 


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

09-06-2021 13:06:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA