MARTEDÌ 22 SETTEMBRE 2020
Il fatto

Castellammare, la figlia del bidello ricoverato per Covid: 'Mio padre è vivo'

Un errore tra Asl e comune che comunicano un morto stabiese

di Redazione
Castellammare, la figlia del bidello ricoverato per Covid: 'Mio padre è vivo'

"Mio padre è vivo". È la figlia del bidello stabiese, ricoverato da ieri a Maddaloni, a parlare. Le condizioni dell'operatore scolastico, di 57 anni, sono serie, ma non critiche. Ad avvisare comune e giornali è la famiglia del paziente trasferito, ieri sera, dalla sua casa di Castellammare nel Covid Hospital del casertano. La comunicazione della sua morte era stata data dal sindaco Cimmino, insieme a quella di tre nuovi positivi con una nota ufficiale pubblicata sulla sua pagina Facebook. La moglie, allarmata, ha chiamato l'ospedale ed è riuscita a parlare con il marito. E, poi, ha subito dopo informato il sindaco Cimmino dell'incredibile fraintendimento. Al Comune di Castellammare la notizia della morte di un cittadino stabiese è arrivata attraverso una telefonata dell'Asl. In serata l'azienda Na 3 fa, però, sapere che a loro non risulta nessun decesso. Resta lo sconcerto per quanto avvenuto in uno errore di comunicazione tra enti che ha provocato dolore in quanti conoscono il bidello stabiese. E ora tutta Castellammare si augura che torni a casa al più presto.

31-08-2020 18:35:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA