GIOVEDÌ 21 OTTOBRE 2021




Il fatto

Castellammare, l'App per aiutare i pazienti di Sla: premiati gli studenti dello Sturzo

Il progetto è stato premiato da Unicredit

di Redazione
Castellammare, l'App per aiutare i pazienti di Sla: premiati gli studenti dello Sturzo

Un'app per aiutare i malati di Sla. Sono stati gli studenti di una quarta dell'istituto Sturzo a realizzarla. Un progetto per cui, a fine ottobre, saranno premiati a Milano da UniCredit. Si tratta di un’applicazione chiamata PAYSLA che permette a queste persone di poter recuperare ampi margini di autonomia nel pagare con la carta di credito.

Lo raccontano loro stessi sulla pagina Facebook della scuola. "Noi ragazzi 4ªA dell’istituto scolastico I.T.S Luigi Sturzo di Castellammare di Stabia abbiamo partecipato, nell’anno scolastico 2020/21, al progetto Pcto di UniCredit 'Inventa un nuovo metodo di pagamento'. Il nostro progetto è stato premiato da UniCredit, e siamo stati invitati a Milano per l’evento della premiazione che si svolgerà il 27 ottobre.

Abbiamo ideato un metodo di pagamento che utilizza la tecnologia per aiutare le persone affette da Sla. Si tratta di un’applicazione chiamata PAYSLA che permette a queste persone di poter recuperare ampi margini di autonomia.

L’idea si basa sulla tecnologia dell’Emotive Insight Brainware, collegato a questa applicazione, che dà accesso a un vasto store online. L’applicazione permetterà di effettuare ordini e pagamenti attraverso pc o mobile, con il solo utilizzo dell’Emotive Insight".

Gli studenti entrano anche nel dettaglio di come funziona l'applicazione: "Quest’apparecchio è una cuffia scanner wireless di nuova generazione in grado di monitorare le attività e le onde cerebrali. La cuffia scanner raccoglie i dati in tempo reale relativamente ai pensieri e ai sentimenti di chi la indossa traducendoli in azioni. L’applicazione permetterà di accedere a vari negozi tra cui alimentari, farmacie, abbigliamento, cibo a domicilio e diversi store online. L’applicazione, strutturata e pensata per le persone affette da SLA, può essere utilizzata anche dagli altri soggetti diversamente abili.

A guidare e supportare il lavoro i docenti Rosalia Festa (Economia Aziendale), Annamaria Inserra (Informatica), Maria De Martino (Diritto)

E’ la seconda volta che gli studenti dell’Its Sturzo di Castellammare vengono premiati da Unicredit. La prima volta con l’idea di associare il c/c bancario alla tessera sanitaria utilizzando la impronta digitale: il progetto si chiamava Always With You, (Sempre con te: proprio perché l’impronta non la puoi dimenticare a casa, a differenza delle carte), e ora con PaySla".

14-10-2021 10:01:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA