LUNEDÌ 29 NOVEMBRE 2021




Il caso

Castellammare, lavori al viadotto del San Marco: ancora un altro stop

L'Anas rinvia la ripresa dell'intervento fino al 12 ottobre, ma sul calendario futuro nessuna certezza

di Redazione
Castellammare, lavori al viadotto del San Marco: ancora un altro stop

Nuovo rinvio per i lavori al Ponte del San Marco. Stop ai lavori di messa in sicurezza del Viadotto almeno fino al 12 ottobre. Nuova data in attesa che l'intervento venga rimodulato. Il ponte, che collega l’autostrada alla Statale Sorrentina 145, dovrebbe essere interessato da lavori di manutenzione da parte della società del Gruppo FS Italiane, per la sostituzione degli appoggi, che però da inizio settembre non sono mai cominciati veramente. Un procedere a singhiozzo che preoccupa in particolare i sindaci della penisola sorrentina, allarmati dall'avvicinarsi del periodo delle festività natalizie senza passi in avanti e con un assenza totale di comunicazione tra istituzioni. In pratica il piano di emergenza varato dopo i vertici in Prefettura in un mese è scattato solo per pochi giorni. Eppure si tratta di opere programmate prima dell’estate e poi accelerate dopo la tragedia del ponte “Morandi” di Genova che crollò la mattina del 14 agosto, inghiottendo 43 persone. Il viadotto nel primo mese di lavori doveva essere chiuso alla circolazione completamente di notte e accessibile ad un solo senso di marcia dal lunedì al venerdì, salvi i week end. Ora una nuova nota dell'Anas fa sapere che: "Da stasera alle 21 e 30 fino al 12 alla stessa ora non ci saranno lavori e quindi la viabilità procederà normalmente". Un piano che, quando è stato messo in pratica, ha comunque comportato caos e traffico in tilt. Nella realtà i giorni di chiusura sono stati circa cinque in direzione Sorrento, per il restante del tempo le opere sono proseguite con restringimenti di carreggiata o non ci sono state proprio. L'intervento, secondo quanto era stato annunciato, avrebbe dovuto durare tre mesi e concludersi entro Natale. Un calendario che a questo punto appare già stravolto. Un piano congelato almeno fino al 12 ottobre. E sul futuro c'è solo silenzio. 

08-10-2018 20:09:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA