SABATO 23 OTTOBRE 2021




La polemica

Castellammare, ospedale senza autorizzazione. I Cinquestelle contro De Luca: "Governatore responsabile, vada via"

La parlametnare Manzo chiede il commissariamento della sanità

di Redazione
Castellammare, ospedale senza autorizzazione. I Cinquestelle contro De Luca:

L'ospedale San Leonardo è nell'elenco delle strutture sanitarie senza autorizzazione. Una lista nera nella quale ci sono anche Vico Equense e Sorrento. "Se la Sanità nella nostra regione è allo stremo, l'unico responsabile è il governatore e commissario ad acta Vincenzo De Luca, che ha adottato una politica di aggressione e sistematico smantellamento della sanità pubblica a favore di quella privata.
A denunciarlo è la deputata del Movimento 5 stelle Teresa Manzo, "con il Contratto di Governo ci siamo impegnati a dare priorità alle esigenze dei cittadini. Tra queste c'è sicuramente una sanità migliore. In Campania, più che in altre regioni, era ed è evidente la necessità di un cambio di rotta rispetto alle passate ed odierne gestioni. Basti pensare che in Campania, il 50% degli ospedali e senza autorizzazione, e tra questi anche i nosocomi del mio territorio San Leonardo di Castellammare, Vico Equense e Sorrento, le strutture non sono in possesso dell'autorizzazione necessaria". "Nel mese di dicembre abbiamo approvato la norma che sancisce l'incompatibilità tra i ruoli di Governatore della Regione e Commissario alla Sanità. Ora che era giunto il momento del cambiamento - continua Manzo - anche nel comparto sanitario in Campania, giunge a ciel sereno la notizia che la Lega starebbe osteggiando la nomina di un nuovo commissario al posto di De Luca. La sostituzione del Commissario è un dovere e chi si oppone a ciò è complice di una Sanità inefficiente che penalizza solo i cittadini. Questo pomeriggio ci aspettiamo che il Consiglio dei Ministri deliberi la sostituzione di De Luca. La Lega - conclude Manzo - scelga da che parte stare: se dalla parte dei cittadini o dalla parte della cattiva politica".

09-04-2019 12:55:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA