SABATO 29 GENNAIO 2022




Lo scontro

Castellammare, Pannullo all'attacco di Cimmino: "Sindaco preoccupati dei rapporti tra la tua maggioranza e ambienti loschi"

L'ex primo cittadino del Pd pubblica un post al vetriolo su Fb: "Il problema principale è il legame tra camorra, politica e imprenditoria insana"

di Mariella Parmendola
Castellammare, Pannullo all'attacco di Cimmino:

È stato in silenzio per più due mesi. Pannullo aveva sempre letto la sua uscita di scena come collegata ad una regia occulta. "Quei poteri forti" contro cui l'ex sindaco del Pd aveva puntato il dito il giorno dopo che un pezzo della sua maggioranza si era unita all'opposizione per mandarlo a casa dopo soli 18 mesi di governo. Ora usa Fb per dare un nome a quella regia parlando dell'operazione che il 5 dicembre ha portato in carcere i capi di quattro clan e l'imprenditore Adolfo Greco, accusato di essere il punto di contatto tra camorra e il mondo di mezzo, come la Dda chiama i professionisti contigui con le cosche. Un mondo a cui Pannullo aggiunge il rapporto con la politica. L'ex primo cittadino parte all'attacco del sindaco Cimmino. Il suo successore di centrodestra, che ha avuto in Greco uno dei principali sostenitori e la sua coalizione, sono il bersaglio di un affondo diretto e senza giri di parole: "Comprendo che in tutti i modi si cerchi di distogliere l’attenzione dal tema principale che grava sulla città, divenuto dopo il 5 dicembre ormai eclatante, il rapporto tra camorra, politica ed imprenditoria insana. Ecco, il Sindaco cominci a preoccuparsi di questo, della contiguità di un terzo della sua maggioranza con quegli ambienti loschi. Io continuo e continuerò alzare il tiro su questo tema. Quel mondo fosco losco e di malaffare mi ha mandato a casa ma non riuscirà a zittirmi. Per amore della mia città non tacerò". A fargli rompere il silenzio un comunicato con cui Cimmino si assegna il merito per avere sbloccato i fondi per realizzare l'emodinamica nell'ospedale San Leonardo. "Pusillanimi - cosi li chiama Pannullo - Questa la definizione più consona a questa amministrazione fatta di inetti incapaci e inadeguati al ruolo che esercitano. Ho contato fino a 100 in altre occasioni ma adesso su una vicenda che appartiene alla comunità e per la quale non hanno apportato il benché minimo contributo non resto zitto. L’#emodinamica sarà insediata all’Ospedale San Leonardo per esclusivo merito della mia amministrazione che unitamente ad una interlocuzione privilegiata con i vertici dell’ASL con il primario di Cardiologia e della rappresentanza sindacale Fials ha fatto sì che nel piano aziendale fosse inserita la istituzione del tale esclusivo reparto di alta specializzazione". E giù con la storia: "Fu il primo consiglio comunale monotematico della mia storia ad approvare un ordine del giorno sul tema. Era il settembre del 2016. I successivi atti furono tutti seguiti passo passo da me personalmente in uno ai miei interlocutori". Poi sul filo dell'ironia il riferimento ad una consigliera di maggioranza con Cimmino, questa mattina, ha diviso i meriti: "Leggo delle dichiarazioni di tale consigliere Maresca, sconosciuta ai più, una di quelle che oscilla nel panorama politico tra il nulla e il niente, che si accredita del successo. Mah, veramente inaudito". Un affondo duro che resta in attesa di una replica.

10-02-2019 00:38:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA