LUNEDÌ 14 GIUGNO 2021




Il fatto

Castellammare, rivoluzione rifiuti: stop all'immondizia a terra tornano i contenitori

Prima sperimentazione in periferia, poi si passa al centro. Premiati i cittadini virtuosi

di Redazione
Castellammare, rivoluzione rifiuti: stop all'immondizia a terra tornano i contenitori

Via i sacchetti di immondizia lasciati davanti ai portoni. A Castellammare tornano i contenitori per i rifiuti e si istituisce un sistema per cui chi più differenzia meno paga di tasse. Il cambiamento sulla raccolta differenziata comincia in periferia, ma poi sarà esteso anche al centro città. I primi nuovi dispositivi sono stati installati nel quartiere Savorito. A spiegare come funzionerà è il sindaco Gaetano Cimmino: "La rivoluzione della differenziata per una città più pulita. Sono state installate oggi le prime due isole ecologiche, in via Don Bosco e via Traversa Fondo d’Orto, per avviare un nuovo e più efficace sistema di raccolta differenziata in città. Niente più sacchi in strada. E soprattutto i cittadini più virtuosi pagheranno di meno, mentre chi inquina sarà punito".

Tutto sarà monitorato attraverso il codice fiscale. Il meccanismo di controllo è illustrato in una nota su Facebook: "Le isole ecologiche consentiranno l’identificazione dei cittadini mediante l’inserimento del codice fiscale e la presenza di telecamere per visionare il corretto conferimento dei rifiuti in ogni singolo settore.

Una sperimentazione, avviata dall’assessorato all’Ambiente, che nei prossimi mesi diventerà prassi per una città proiettata al futuro, pulita, sostenibile e in grado di ottimizzare le sue risorse all’insegna del rispetto per l’ambiente".

04-12-2020 10:52:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA