SABATO 07 DICEMBRE 2019
Il fatto

Castellammare, scoperta centrale delle targhe false: incastrati due stabiesi

L'officina clandestina a Santa Maria la Carità, indagini sul resto dell'organizzazione

di redazione
Castellammare, scoperta centrale delle targhe false: incastrati due stabiesi
A Santa Maria la Carità una centrale delle targhe false. Due i giovani stabiesi denunciati nell'operazione della polizia che ha scoperto un'officina clandestina in cui erano custodite più di settemila targhe false, in prevalenza straniere. Pronte per essere immesse sul mercato illegale delle auto rubate. Sorpreso alla catena di montaggio del falso il ventiquattrenne stabiese, A.A., bloccato dagli uomini del commissariato di Castellammare, coordinati da Vincenzo Gioia e dalla dottoressa Manuela Marafioti, mentre produceva le targhe prima che fossero smistate. Dopo una approfondita inchiesta gli inquirenti sono risaliti ad un altro tassello fondamentale dell'industria del riciclaggio. Finito nei guai un altro giovane di Castellammare proprietario dell'immobile che ospitava l'officina. Denunciato anche G.C., trentadue anni, che con il suo complice partecipava al traffico di materiale contraffatto. Le indagini continuano per arrivare ai vertici dell'organizzazione e ricostruire l'intero mosaico dell'affare di riciclaggio dagli alti profitti.
07-11-2019 16:08:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO