GIOVEDÌ 14 NOVEMBRE 2019
Il fatto

Castellammare, Sica fotografato con un pregiudicato: Cimmino blinda il consigliere

Il sindaco respinge le richieste di dimissioni dell'opposizione: "Ho fiducia in lui"

di redazione
Castellammare, Sica fotografato con un pregiudicato: Cimmino blinda il consigliere

Lui si fa fotografare ad una premiazione con parenti dei boss. Gli inquirenti aprono un'inchiesta. L'opposizione chiede le sue dimissioni e il sindaco, alla fine di una giornata complicata, blinda il consigliere comunale della sua maggioranza. Nella foto pubblicata su Fb Ernesto Sica è al fianco di un pregiudicato, mentre riceve una targa di premiazione durante una festa della Juve Stabia. Non è la prima volta che il consigliere di Fratelli d'Italia finisce sulla graticola, ma se in passato Cimmino ne ha chiesto le scuse in pubblico per posizioni scomode come quella sull'Olocausto, stavolta le cose hanno diversamente. Il sindaco difende l'esponente della sua maggioanza: "Ho fiducia in lui". E' questa la risposta a Cinquestelle, Pd e al capogruppo di Stabia Lab Andrea Di Martino, ma il sindaco va oltre e replica attaccando le forze politiche di opposizione e in particolare il suo sfidante al ballottaggio di un anno fa. "Associare il consigliere Ernesto Sica ad ambienti camorristici è un’offesa alla moralità che tutti, me compreso, gli riconosciamo da sempre". Poi mette sullo stesso piano il consigliere e i calciatori che hanno partecipato alla festa organizzata dai tifosi. "Anche tutta la squadra, durante la festa della curva, è stata immortalata in foto con quelle stesse persone. Ma questo non va assolutamente a minare la professionalità e le qualità morali di un gruppo straordinario di ragazzi e di professionisti, al contrario di quanto si potrebbe pensare seguendo il teorema del consigliere Andrea Di Martino e di altre forze politiche di opposizione. Ho fiducia in Ernesto Sica e sono certo che saprà fare chiarezza in tutte le sedi. La nostra amministrazione ripudia la camorra senza mezzi termini. Basta con le becere strumentalizzazioni politiche. C’è una città da amministrare, noi pensiamo alle cose serie".

18-05-2019 19:17:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO