DOMENICA 03 LUGLIO 2022




Il caso

Castellammare, spiagge vietate in penisola sorrentina Di Martino a Cimmino: 'Chiedi la revoca del divieto'

Il capogruppo di Italia viva: 'Intervenga il Prefetto, ordinanze illegittime'

di Redazione
Castellammare, spiagge vietate in penisola sorrentina Di Martino a Cimmino: 'Chiedi la revoca del divieto'

Spiagge libere vietate in penisola sorrentina a chi non è residente. Un divieto che è costato multe a stabiesi e altri pendolari del mare sulla spiaggia di Vico, mentre a Meta i vigili nelle scorse settimane fermavano chi arrivava con la Circum. Il capogruppo di Italia viva Andrea di Martino chiede a Cimmino di intervenire: "Il Sindaco deve scrivere al Prefetto e chiedere la revoca delle ordinanze dei comuni della penisola sorrentina che vietano l'accesso alle spiagge libere ai cittadini non residenti. La spiaggia ed il mare sono di tutti. Se tutti i comuni costieri adottassero questo divieto, per gli abitanti delle città senza mare si negherebbe il diritto alla libera balneazione. Fa bene Castellammare a non seguire questo assurdo e stupido campanilismo. Ma in questo modo le nostre spiagge libere rischiano di sovraffollarsi. Essendo le uniche balneabili a libera fruizione. L'affollamento genera un rischio covid altissimo che non può essere scaricato sulla popolazione Stabiese. È per questo che ho chiesto ufficialmente al sindaco, ieri in consiglio comunale, di scrivere al Prefetto per chiedere la revoca delle ordinanze dei sindaci Sorrentini che riservano le spiagge libere ai soli residenti".
Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

28-07-2020 15:44:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA