DOMENICA 23 FEBBRAIO 2020
Il fatto

Castellammare, struprano ragazzina di 12 anni: niente processo per i baby-orchi

I tre giovanissimi di Scanzano cominciano la messa in prova

di redazione
Castellammare, struprano ragazzina di 12 anni: niente processo per i baby-orchi

Hanno violentato una ragazzina di dodici anni e poi l'hanno ricattata con i video dello stupro per farla tacere. Niente processo per i tre baby orchi che stuprarono una ragazza di Gragnano nello stabilimento chiuso delle Nuove Terme e che la piccola vittima ebbe il coraggio di denunciare raccontando tutto alla sua famiglia. A meno di un anno di distanza dalla sequenza dell'orrore i tre ragazzini cominciano il percorso di "messa alla prova". Il Tribunale dei Minorenni di Napoli ha dato loro la possibilità di iniziare il percorso di recupero come scrive oggi il quotidiano Metropolis. Una strada resa possibile dalla giovanissima età del branco, il più piccolo di quattordici anni sarebbe stato proprio il protagonista delle violenze sulla vittima, mentre gli altri due riprendevano lo stupro. Tra i tre ragazzi del branco, tutti di Scanzano, uno è un nipote di un boss nel quartiere bunker in mano ai D'Alessandro. La messa alla prova terminerà nel 2020 quando, se non si dovessero rendere responsabili di altri reati, metteranno la parola fine alla loro vicenda giudiziaria. La conclusione di un'inchiesta cominciata con la denuncia della ragazza e dei suoi genitori, a cui la vittima aveva confidato la terribile vicenda. La sua storia ha avuto lo stesso epilogo di quella, altrettanto orribile, di una ragazza di Pimonte che ha deciso di andare via con la sua famiglia dal piccolo paese dei Lattari. 

27-02-2019 18:40:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO