MARTEDÌ 26 MAGGIO 2020
L'iniziativa

Castellammare, targa e viale per ricordare Antonio Mosca

Cerimonia in memoria del poliziotto stabiese, vittima della banda della Uno bianca

di Redazione
Castellammare, targa e viale per ricordare Antonio Mosca

Un viale alberato intitolato ad Antonio Mosca poliziotto vittima della banda delle Uno bianca. La cerimonia è cominciata questa mattina in Cattedrale con una messa, poi si procederà con l’intitolazione in villa comunale. Mosca, poliziotto originario di Castellammare di Stabia, gravemente ferito il 3 ottobre 1987 a seguito di una sparatoria ad opera della “banda della Uno bianca” morì due anni dopo per le conseguenze di quella strage. Presenti, in cattedrale, autorità civili, militari e religiose. Al termine della Santa Messa il corteo con la scopertura della targa di intitolazione del viale al sovrintendente di polizia Antonio Mosca e con il picchetto d’onore. Il poliziotto stabiese fu raggiunto da 5 colpi che i malviventi gli spararono al torace. Venne operato e gli furono asportati lobi del polmone. Il suo calvario durò fino al 29 luglio 1989, data in cui morì. Su iniziativa dell'amministrazione Cimmino ora Castellammare lo ricorderà per sempre nel luogo simbolo della città.

20-03-2019 10:46:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA