MARTEDÌ 22 SETTEMBRE 2020
Il fatto

Castellammare, tutti a piedi in centro: si parte a settembre

Il sindaco Cimmino: 'Navetta dal parcheggio delle Terme'

di Redazione
Castellammare, tutti a piedi in centro: si parte a settembre

In centro a piedi senza auto e moto. Si comincia il primo settembre. Per un mese lo stop solo il sabato. Ad ottobre e novembre la rivoluzione passa al fine settimana. Ma i cambiamenti sono già iniziati, con l'installazione di varchi elettronici e l'eliminazione delle strisce bianche per introdurre i cambiamenti. Lo ha annunciato il sindaco Cimmino nella diretta Facebook di questa mattina. L'isola pedonale sarà ampia e coinvolgerà il cuore centrale di Castellammare. Un parcheggio sarà istituito nelle Nuove Terme collegate al centro da una navetta che scenderà per via Marconi. Una corsia preferenziale, perché il senso di marcia cambierà e quella strada sarà utilizzata solo per uscire dalla Ztl. Varchi di accesso saranno installati a Piazza Spartaco, corso Garibaldi, via Roma e via Nocera. D'estate poi, a partire da metà maggio, tutti a piedi sul lungomare e in un altro ampio pezzo di città. Sono i contenuti del nuovo piano mobilità approvato dalla giunta di centrodestra. Quasi tutto il centro sarà chiuso al traffico. Ha illustrato il percorso il sindaco: "La giunta comunale nei giorni scorsi ha approvato alcune delibere riguardanti il Piano Urbano della Mobilità. Con uno di essi mettiamo in condizione la cittadinanza e le associazioni di estrarre copia degli atti del Pum, tavole ed elaborati, e presentare osservazioni e proposte entro 30 giorni. Arrivate le osservazioni saranno valutate se ritenute pertinenti saranno incluse nel Pum. Altra delibera importantissima riguarda la navetta Eav che partirà dal parcheggio delle Nuove Terme dal 1 settembre. Collegherà il centro cittadino con costi a carico completamente del Comune. Il parcheggio per l’intera giornata costerà 2 euro". Poi i dettagli dell'operazione di stop ad auto e scooter. Chiude Cimmino: "E' stata istituita la ztl a settembre (solo domenica), ottobre e novembre (sabato e domenica) per abituare passo dopo passo la cittadinanza al nuovo Piano. Abbiamo anche recepito la lettera del Forum delle Associazioni con dati e osservazioni e ce ne stiamo già facendo carico".

31-07-2020 16:24:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA