GIOVEDÌ 27 GENNAIO 2022




Il fatto

Castellammare, via l'Informagiovani dal Palazzetto del mare. Il Pd: "No alla chiusura"

I dem chiedono la convocazione di un consiglio comunale

di Redazione
Castellammare, via l'Informagiovani dal Palazzetto del mare. Il Pd:

L'Informagiovani lascia il Palazzetto del mare. E il PD chiede un consiglio comunale per fermare la decisione assunta dal sindaco Cimmino. Il comune non ha abbastanza personale per tenere aperto lo sportello e lo trasferisce in biblioteca. Una soluzione, secondo il presidente del Forum dei giovani Catello Fontanella che ieri ha sollevato il caso, equivale ad una chiusura. Dello stesso parere il PD che chiede al sindaco Cimmino di discuterne in aula a Palazzo Farnese: "Nessuna polemica strumentale, non ne abbiamo intenzione. Il nostro obiettivo è esclusivamente scongiurare la chiusura del Palazzetto del Mare. Era nato nelle migliori intenzioni come un luogo di aggregazione, un luogo di incontro e di elaborazione di progetti ed idee. Nel corso degli anni è comunque rimasto patrimonio della città sebbene svolgeva esclusivamente la funzione di teatro di manifestazioni culturali e politiche. Non poco, in una città ancor priva di un teatro comunale, di una sede del forum delle associazioni. Vero è che ad animarlo negli ultimi anni era stato il Forum dei Giovani in maniera encomiabile tuttavia non può bastare. Lanciamo una proposta affinché con il consenso di tutte le forze politiche si metta una iniziativa partecipata che consenta ad associazioni sul territorio per l’affido della struttura. Un luogo per i giovani ai giovani. Sia il Forum dei Giovani titolare della gestione della struttura. Si tratta di un ente sebbene non propriamente istituzionale ma sicuramente ancillare alla Amministrazione nella sua neutralità e terzieta’. Il luogo consono ad una decisione condivisa e trasparente è uno solo, il Consiglio Comunale. Ne chiederemo immediatamente una convocazione monotematica. Decidiamo insieme termini e condizioni ma evitiamo che Il disuso della struttura comporti ancorché la chiusura anche la sicura ed immancabile fatiscenza dell’immobile, già martoriata nelle sue bellezze. PD

23-09-2019 15:36:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA