LUNEDÌ 14 GIUGNO 2021




Il bilancio

Cento morti per Covid a Bosco, triplicati i ricoveri nella seconda ondata

Migliora la situazione in terapia intensiva, 3 i pazienti in Rianimazione

di Redazione
Cento morti per Covid a Bosco, triplicati i ricoveri nella seconda ondata

Si parla della terza ondata, si pensa a come organizzare il Natale. La seconda, però, non è stata ancora superata. Al Covid Hospital di Boscotrecase sono quasi 100 i morti per il virus in due mesi dalla ripresa dell'epidemia. Per il direttore sanitario Marziani sono “numeri pesanti, ma con il triplo dei ricoveri rispetto alla primavera”. Sono 98 i morti al Covid Hospital Boscotrecase nella seconda ondata dei contagi da Coronavirus. E’ questo il pesante dato, che emerge dopo gli ultimi mesi resi ancor più difficili dalla recrudescenza della pandemia. Sono 198 i pazienti che hanno lasciato l'ospedale guariti sui 340 ricoveri totali, avvenuti dall’inizio di ottobre. “Il numero è alto, ma in linea con l’andamento nazionale –ha fatto sapere Savio Marziani, direttore sanitario del Covid Hospital Boscotrecase- C’è da considerare che in questa fase abbiamo avuto il triplo dei ricoveri rispetto alla scorsa primavera. Spesso capita che arrivino pazienti già in condizioni critiche dagli altri pronto soccorso. Sarebbe anche interessante capire la differenza con i dati dell’influenza normale”. Attualmente ci sono 37 posti liberi al Sant’Anna Madonna della Neve. La subintensiva è occupata nella sua totalità con 22 pazienti ricoverati, mentre in rianimazione ci sono tre pazienti. “Arrivano per lo più persone con problemi respiratori gravi –ha concluso il dirigente sanitario- Ho inoltre saputo che potrebbero arrivare nuove restrizioni. Se gli esperti prevedono una movimentazione maggiore in vista delle festività è giusto che prendano provvedimenti. Meno spostamenti ci sono, maggiore è la possibilità di diminuire i contagi e la pressione sui pronto soccorso”.

15-12-2020 08:40:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA