LUNEDÌ 29 NOVEMBRE 2021




Il fatto

Chiude il centro di Igiene mentale a Sorrento, senza assistenza più di mille pazienti

La candidata alla Camera del Pd Silvana Somma all'Asl: "Stop da scongiurare"

di Redazione
Chiude il centro di Igiene mentale a Sorrento, senza assistenza più di mille pazienti

Malati con disagi mentali forti, famiglie costrette a convivere con problemi seri ogni giorno. Dal primo marzo non sapranno più a chi rivolgersi. Chiude per decisione dell'Asl il centro di Igiene Mentale a Sorrento. Mille i pazienti e le famiglie che si ritroveranno sole, mentre gli undici malati ricoverati dovranno essere trasferiti tra Castellammare e Terzigno. Per l'Asl il centro va chiuso in quanto la sede che lo ospita a Piazza Tasso è inagibile. I parenti dei pazienti hanno promosso una raccolta di firme per scongiurare lo stop stabilito per il primo marzo. Una corsa contro il tempo su cui interviene anche la candidata del Pd alla Camera Silvana Somma nel collegio di Castellammare-Sorrento. “Esprimo piena solidarietà e vicinanza a tutto il personale ed ai pazienti del Centro di Igiene Mentale di Sorrento, un’eccellenza sanitaria che non merita queste mortificazioni”. Un presidio di eccellenza sanitaria del territorio che non può restare chiuso nemmeno per un giorno: “Attualmente – ha proseguito Silvana Somma - ci sono in cura 1100 pazienti, di cui 7 assistiti con terapie riabilitative personalizzate. La qualità e la quantità delle prestazioni erogate ci fa capire quanto sia imprescindibile preservarlo per garantire la salute ed il benessere dei cittadini. Ecco perché, da persona sempre attenta ai nostri territori, ho intenzione di raccogliere l’appello dello staff sanitario, scongiurare l’interruzione dell’assistenza ai malati e trovare una soluzione concreta, in sinergia con le altre istituzioni locali, per scongiurare la chiusura del presidio, evitando disagi che creerebbero ripercussioni gravi su tutta la Penisola Sorrentina. Perché il futuro parte da qui”.

16-02-2018 17:22:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA