LUNEDÌ 25 OTTOBRE 2021




Il fatto

Choc a Napoli, agguato tra i bambini: nonno ucciso davanti al nipotino

Freddato Luigi Mignano, ferito alle gambe il figlio Pasquale

di Redazione
Choc a Napoli, agguato tra i bambini: nonno ucciso davanti al nipotino

A terra al corpo del nonno morto lo zaino di Spiderman del nipotino. Agguato vicino ad una scuola, questa mattina, a Napoli. Un uomo, Luigi Mignano, 57 anni, è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco nel Rione Villa. I killer sono entrati in azione poco prima delle 9, uccidendo Mignano mentre accompagnava il nipotino a scuola insieme con il figlio Pasquale, 32 anni. 
Secondo la ricostruzione degli inquirenti l'obiettivo del commando sarebbe dovuto essere proprio il padre del bimbo, ferito alle gambe e ricoverato all'Ospedale del Mare. Illeso fortunatamente il bambino, figlio di Pasquale, che ha visto il nonno cadere sotto i colpi d'arma da fuoco. Della sua presenza sul luogo dell'agguato resta lo zainetto di Spiderman, proprio davanti al cadavere di Mignano. Nonno, figlio e nipote stavano entrando in auto quando sono stati raggiunti da due persone a bordo di uno scooter nero, forse a volto scoperto. Numerosissimi i colpi di pistola esplosi nell'agguato, a pochi metri dalla chiesa del Rione Villa. A sentire i colpi anche padre Modesto, il parroco che pregava nella chiesa vicina. "Fino a stamattina eravamo fiduciosi che la situazione fosse migliorata, poi un agguato davanti ad un bimbo di tre anni, il nipote della vittima, ci ha fatto capire che la ferocia è aumentata". Padre Modesto Bravaccino un anno fa mostrò un proiettile che era finito nel campetto dell'oratorio della sua chiesa, a due passi da luogo dell'agguato di oggi a Napoli. "Da quel giorno si è sparato tanto ma nessun omicidio - dice - oggi in questa zona c'erano mamme, bimbi che andavano a scuola, anziani che stavano venendo a messa".

09-04-2019 12:01:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA