MARTEDÌ 25 GENNAIO 2022




Il fatto

Choc al Tribunale di Napoli, carabiniere si spara alla testa: morto in ospedale

L'uomo di 45 anni non ha lasciato nulla che facesse capire i motivi del gesto

di Redazione
Choc al Tribunale di Napoli, carabiniere si spara alla testa: morto in ospedale

Più di cinque ore di agonia, poi il suo cuore ha smesso di battere. Choc al Tribunale di Napoli per il gesto disperato di un carabiniere che si è sparato alla testa. Inutile il trasporto in ospedale in elicottero, atterrato su uno dei grattacieli del Centro Direzionale. É morto oggi pomeriggio il maresciallo arrivato già in tragiche condizioni al pronto soccorso.
L'uomo, che aveva 45 anni, risiedeva nel Casertano e non ha lasciato nulla che spiegasse la sua decisione. In servizio al dipartimento "magistratura", al ventinovesimo piano, ha esploso il colpo contro se stesso senza che nessuno riuscisse a salvarlo. Secondo quanto si è appreso il tragico gesto sarebbe riconducibile a problemi di carattere familiare. All'ospedale Cardarelli, dov'è morto, è giunto a bordo di un'eliambulanza. Il maresciallo lascia la moglie e una figlia piccola.

30-01-2018 17:21:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA