MERCOLEDÌ 29 GIUGNO 2022




Il fatto

Circum più sicure, guardie giurate armate nelle stazioni

Il presidente Eav, De Gregorio: "Videosorveglianza collegata ad una centrale"

di Redazione
Circum più sicure, guardie giurate armate nelle stazioni

Circum più sicure. L'Eav corre ai ripari dopo lo stupro di una ragazza nella stazione di San Giorgio. Guardie giurate armate nelle stazioni, ripetuti annunci all'utenza e un presidio collegato ad una centrale operativa. Un piano che partirà dal 15 marzo e durerà per sei mesi. Il periodo in cui i treni della Circum sono maggiormente affollati anche da turisti. Ad annunciarlo è il presidente di Eav, Umberto De Gregorio, che sottolinea come questi servizi speciali di prevenzione partiranno il prossimo 15 marzo, per restare attivi fino al 15 settembre 2019, e saranno finalizzati a garantire «interventi mirati a contrastare quei fenomeni di microcriminalità frequenti nelle stazioni ed a bordo dei treni più a rischio». Del resto sono molte le aggressioni ai danni di ragazzi o rapine nelle stazioni in particolare sul tratto Napoli-Sorrento. La programmazione settimanale dei servizi «interesserà località e fasce orarie sempre diverse tra quelle individuate dall'analisi del rischio, consentendo di estendere gli interventi al maggior numero possibile di stazioni». Per tale scopo verranno utilizzate guardie particolari giurate armate: «Per l'espletamento di tali servizi di vigilanza armata extra - prosegue De Gregorio - occorreranno in media 42 ore di prestazione giornaliera». Annunciata inoltre «l'attivazione di un servizio annunci nelle stazioni, che informi in maniera costante e continua della presenza di sistemi di videosorveglianza, dei servizi di vigilanza armata e dei numeri di pubblica utilità da contattare in caso di necessità». Tutti i monitor della videosorveglianza saranno collegati «centrale operativa della sicurezza, che ha il preciso compito di tenere sotto costante ed attenta osservazione gli impianti di videocontrollo installati presso le stazioni e rispondere ad ogni richiesta proveniente dai citofoni installati nella stazioni o a bordo dei treni».
Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

11-03-2019 16:55:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA