VENERDÌ 17 GENNAIO 2020
crisi nel fashion system

C'N'C Costume National venduta ai Nipponici

Ennio e Carlo Capasa dicono addio al loro Brand

di Annalaura Gaudino
C'N'C Costume National venduta ai Nipponici

E’ tempo di crisi e gli scossoni nel mondo della moda stanno diventando sempre più frequenti: Ennio Capasa, socio fondatore e direttore creativo, e il fratello Carlo, amministratore delegato, hanno annunciato le loro dimissioni dalla casa di moda Costume National, da loro fondata nel 1986.

Le voci di una crisi finanziaria giravano da tempo, i fatturati erano in calo e le consegne erano diventate capricciose ma un brand che per 30 anni ha vissuto nella stessa arena dei big brand internazionali questo proprio non se lo poteva permettere.

Trent’anni di successi che hanno affascinato pubblico e star, caratterizzando profondamente quella che è stata la moda degli anni ’90 con un animo rock&chic, un marchio tutto italiano che era riuscito ad infondere alle sue creazioni un respiro internazionale.

Ennio, direttore creativo della maison, nacque come assistente di un Grande della moda come Yojhi Yamamoto, una gavetta che gli valse la capacità poi di creare, con il fratello Carlo, C’N’C, divenuto nome di spicco sulle passerelle Parigine e ritornando a calcare quelle Milanesi solo in anni recenti.

Purtroppo non è bastata l’ultima apprezzata sfilata alla MFW di febbraio per bloccare un processo di dissesto ormai irreversibile, e così Sequedge, partner Giapponese di Costume National dal 2009, ha acquisito l’azienda.

Non ci resta che aspettare buoni che la tristezza passi perché, ne siamo certi, i fratelli Capasa abbiano ancora tanto da raccontare attraverso la moda e che, come ha fatto Alessandro Dell’Acqua con il nuovo e più forte N.21, torneranno anche loro dirompenti e vitali più di prima.

 

17-03-2016 12:13:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO