MERCOLEDÌ 26 FEBBRAIO 2020
Il blitz

Colpo alla holding dello spaccio a Torre Annunziata, arrestati in cinque: tutti ventenni

In cella Antonio Bruno, Aniello Ino, Angelo Nasto, Raffaele Cirillo, Carlo e Agelo Antille. Droga nascosta in un palazzo pericolante

di redazione
Colpo alla holding dello spaccio a Torre Annunziata, arrestati in cinque: tutti ventenni

La droga era custodita sul tetto di un inaccessibile palazzo pericolante e veniva prelevata con una canna da pesca modificata, alla cui estremità veniva posto un pendente ricoperto di nastro adesivo. Questo la stratagemma usato dalla holding dello spaccio per tenere la droga al sicuro. In tal modo era recuperabile esclusivamente dagli spacciatori, già a conoscenza sia dell'esatta posizione della droga che del metodo per 'pescarla'. Spaccio di sostanze stupefacenti a Torre Annunziata, smantellata holding criminale. Ma questa mattina è scattato il blitz al Quadrilatero delle carceri e sono finiti in carcere in cinque, tutti ventenni i protagonisti di un business in un quartiere controllato dai clan. Gli agenti di Torre Annunziata nelle prime ore della mattinata hanno dato esecuzione all'ordinanza applicativa di misura cautelare in carcere nei confronti di 5 persone accusate di aver messo su una vera e propria holding criminale dedicata allo spazio con base nel "Quadrilatero delle Carceri". In manette Antonio Bruno, 27 anni, Aniello Ino, 22 anni, Angelo Nasto, 26 anni, Carlo Antille, 20 anni e Raffaele Cirillo 21, tutti torresi. Obbligo di firma per altri due giovani uno di Torre e l’altro di Napoli. Le persone arrestate oggi utilizzavano un linguaggio criptato, noto a coloro che effettuavano l'intermediazione della vendita. La droga veniva definita 'maglioni' in una metodologia di comunicazioni via sms. Gli agenti del commissariato di Polizia di Torre Annunziata, secondo quanto riportato nell'ordinanza del gip, hanno riscontrato "elementi formidabili, fondati su diuturna ed instancabile attività di osservazione e controllo che hanno prodotto una poderosa mole di elementi indiziari". Le richieste dei 'clienti' erano veramente tante: centinaia di dosi di cocaina, eroina, canapa indiana sono state sequestrate durante il periodo di svolgimento delle indagini. 

05-04-2018 11:15:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO