GIOVEDÌ 26 MAGGIO 2022




La storia

Commerciante ucciso, riapre la pescheria: 'Giustizia per Antonio'

I familiari chiedono: 'Pena certa per le belve'

di Redazione
Commerciante ucciso, riapre la pescheria: 'Giustizia per Antonio'

"Giustizia per Antonio e pena certa per le belve". Venti giorni fa è stato ucciso per avere reagito ad una rapina. Questa mattina i figli riaprono la pescheria di Antonio Morione. A via Giovanni della Rocca si è assistito subito all'abbraccio del quartiere di Boscotrecase. Davanti allo striscione affisso dalla famiglia, lumini e fiori in ricordo della vittima innocente. Tante le persone che si sono recate a "La Sirenetta" per fare la spesa, ma anche per salutare e incoraggiare i parenti di Morione. "Giustizia per Antonio e pena certa per le belve" recita lo striscione affisso all'esterno del negozio. Nel frattempo i carabinieri sono sempre al lavoro per trovare i tre banditi che hanno ucciso la notte dell’antivigilia di Natale.
Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

14-01-2022 11:31:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA