MARTEDÌ 19 GENNAIO 2021




La Crisi

Conte e Renzi litigano mentre il CTS 'raccomanda' lo stato di emergenza fino a Luglio

Crisi di Governo dietro l'angolo, intanto i morti per Covid sono quasi 80 mila

di Red
Conte e Renzi litigano mentre il CTS 'raccomanda' lo stato di emergenza fino a Luglio

La convivenza fra il premier Giuseppe Conte e il leader di Italia Viva Matteo Renzi sembra essere ai titoli di coda. Questa sera alle 21,30 è previsto il Consiglio dei ministri per il via libera al Recovery Plan poi stando agli spifferi di palazzo. sarà crisi dagli esiti non ancora chiari.
Matteo Renzi e laconico: "Stasera vediamo che tipo di discussione viene fuori e domani facciamo una conferenza
stampa e ne parliamo".
Nel Frattempo Giuseppe Conte ha già fatto sapere che in caso di crisi "sarà impossibile rifare un nuovo esecutivo con il sostegno di Iv".
Zingaretti dal canto suo sottolinea che "l'apertura di una crisi è un grave errore politico", mentre la ministra Azzolina aggiunge: "Una crisi in piena pandemia sarebbe insensata".
Alla fine di una convulsa giornata poitica Renzi rilancia: "Se il presidente del Consiglio è convinto di avere i numeri e va bene così, si chiama democrazia parlamentare e noi si va all'opposizione".

Tutto questo mentre il Cts raccomanda al governo di prorogare lo stato d'emergenza fino al 31 luglio, per quattro motivi: l'impatto ancora alto del virus sull'occupazione dei posti letto ospedalieri, la campagna vaccinale, la preoccupante situazione internazionale e la possibile sovrapposizione dell'influenza stagionale.
In aumento i tamponi positivi (14.242 oggi,12.532 ieri) e i decessi per Covid (616 contro 448), ma con 141.641  tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (ieri erano 91.656) il tasso di positività è del 10,05%, in calo rispetto a ieri.
Da inizio pandemia i morti sono 80mila.
 

12-01-2021 19:20:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA