LUNEDÌ 25 OTTOBRE 2021




Calcio

Coppa Italia: il Napoli ritorna a fare il Napoli per una notte, e batte la Lazio

Succede di tutto al San Paolo. Gli azzurri in semifinale contro la vincente di Inter - Fiorentina

di Redazione
Coppa Italia: il Napoli ritorna a fare il Napoli per una notte, e batte la Lazio

Ritorna dopo tre mesi il tifo al San Paolo, e come per magia ritornano vittoria e sorriso in casa Napoli, bello di notte, che batte la Lazio campione uscente che veniva fuori da un filotto di 11 vittorie consecutive.
Un Napoli neppure lontano parente di quello visto uscire a testa china sabato sera dopo la sconfitta intern contro la Fiorentina.
Vero che per gli azzurri le cose si erano subito messe bene con Insigne che dopo 2 minuti si beve  un paio di avversari e batte Stakosha con uno dei suoi tiri al vetriolo.
Le premesse per vedere una partita spettacolare ci sono tutte e la reazione della Lazio non si fa attendere: Caicedo viene atterrato da Hysaj in area, netto il fallo dell'albanese e rigore per la Lazio. Immobile va sul dischetto ma spara alto sopra la traversa.
La gara potrebbe prendere una piega diversa quando Hysaj, ancora lui, si fa espellere al 20′ con il secondo giallo per un’entrata in ritardo sullo stesso Immobile, lasciando i compagni in 10, e chiamando San Gennaro a fare straordinari e miracoli, così la superiorità numerica della Lazio dura poco con Leiva chesi fa espellere per qualche parola di troppo verso l’arbitro.
Nella ripresa i protagonisti diventano i legni. Le due squadre si allungano a dismisura per cambiare il risultato a proprio favore. Strakosha salva sul colpo di testa di Milik, deviando sul palo. Immobile, invece, batte Ospina, ma trova la traversa. Risposta immediata del Napoli: Mario Rui entra in area e va al tiro sul secondo palo, cogliendo l’incrocio dei pali. Nuovamente Lazio minacciosa nel finale: Lazzari va al tiro da fuori area e la conclusione deviata tocca il palo nella disperazione di Inzaghi. La Lazio abdica al San Paolo. Il Napoli è in semifinale.
Ai microfoni di Rai Sport "Ringhio" commenta la vittoria dei suoi così: “Venivamo da un periodo imbarazzante. Abbiamo giocato contro una squadra forte tecnicamente e fisicamente. Ho visto un grande spirito. Per giocare con una Lazio così ci vuole tanta intensità. Dobbiamo pensare partita dopo partita in questo momento. Oggi mancavano 4 o 5 giocatori. Dobbiamo avere pazienza e recuperare tutti. E dobbiamo fare punti per migliorare la classifica. Difesa a cinque? La Lazio è devastante negli ultimi 20-25 metri. Abbiamo fatto qualche errore con Luperto nel finale, ma abbiamo fatto vedere ottime qualità. Demme è un giocatore importante dato che è stato capitano del Lipsia. Bisogna far inserire bene i giocatori perché questa è una squadra di grande valore. Dobbiamo avere fame e pensare gara dopo gara. Non è la prima vittoria che ottiene questa squadra. Devo essere bravo a non far sedere i giocatori. Ho visto il veleno, quando raddoppiamo sistematicamente e lottiamo per il compagno. Sono io che devo dare serenità. Sapevo che sarei arrivato in una piazza difficile. Con Inter e Lazio avevamo mostrato un buon gioco, mentre con la Fiorentina siamo stati imbarazzanti”.
Alla domanda del cronista a chi dedica la vittoria, Gattuso non si smentisce: "Dedico questa vittoria a chi mi ha dato la possibilità di allenare questo club”.

NAPOLI - LAZIO: 1-0

Il tabellino:

NAPOLI (4-3-3) allenatore Gennaro Gattuso:
Ospina; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui; Lobotka (22' Luperto), Demme, Zielinski; Callejon (67' Elmas), Milik, Insigne (77' Fabian Ruiz).
A disposizione: Meret, Karnezis, Tonelli, Lozano, Leandrinho, Llorente.
LAZIO (3-5-2) allenatore Simone Inzaghi:
Strakosha; Radu (70' Patric), Luiz Felipe, Acerbi; Lazzari, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lulic (76' Jony); Immobile, Caicedo (55' Correa).
A disposizione: Proto, Guerrieri, Bastos, Vavro, D. Anderson, Berisha, Minala, A. Anderson, Adekanye.

Arbitro: Davide Massa

Reti: 2' Insigne (N)

Ammoniti: Hysaj (N) Acerbi, Leiva (L)
Espulsi: Al 19' Hysaj (N) al 25' Leiva (L)

Note: al 10' Immobile (L) sbaglia un calcio di rigore.

 

22-01-2020 10:46:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA