SABATO 25 SETTEMBRE 2021




Il fatto

Coronavirus, nel paese che piange il parroco chiusi anche alimentari e farmacia

Il sindaco dispone la chiusura: 'Cibo e medicine solo a casa'

di Redazione
Coronavirus, nel paese che piange il parroco chiusi anche alimentari e farmacia

Cibo e farmaci consegnati a casa. Il sindaco di Caggiano chiude al pubblico gli esercizi commerciali di generi alimentari, di prima necessità e la farmacia del suo paese. Modesto Lamattina, con apposita ordinanza, ha stabilito che i cittadini:" dovranno contattare telefonicamente - si legge nell'ordinanza - gli esercenti e la farmacia di Caggiano per la richiesta di spesa o farmaci che potranno ritirare esclusivamente all'esterno delle strutture all'orario concordato con il negoziante e con il farmacista i quali sono tenuti a programmare le consegne in modo da evitare qualsiasi forma anche minima di assembramento esterno all'ingresso." L'ordinanza sindacale, valida da quest'oggi e sino al 31 marzo prossimo, prevede anche la possibilità di usufruire della consegna a domicilio effettuata esclusivamente dai volontari della Protezione civile autorizzati, in due fasce orarie: alle ore 12:00 e alle ore 18:00.
A Caggiano questa mattina si è registrato il primo decesso da coronavirus con la scomparsa del parroco 45enne don Alessandro Brugnone.

19-03-2020 16:38:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA