MARTEDÌ 25 GENNAIO 2022




L'intervista

Covid governo alla stretta, il ministro Speranza: 'No a feste private, agiremo sugli orari dei locali e assembramenti'

Il nuovo decreto previsto nella giornata di domani

di Redazione
Covid governo alla stretta, il ministro Speranza: 'No a feste private, agiremo sugli orari dei locali e assembramenti'

Troppi contagi e soprattutto in famiglia dove ci si sente tranquilli e si toglie la mascherina. Il governo verso una nuova stretta delle misure anti Covid. Lo ha annunciato il ministro Speranza intervistato, questa sera, da Fabio Fazio. Tra le misure che saranno previste, Speranza annuncia lo stop alle feste private e più controlli. Ci sono delle "cose essenziali ed altre no". Tra l'altro, sottolinea, il 75% dei contagi avviene nelle relazioni familiari. Da qui la stretta sulle feste private, non solo tra giovani, e sugli assembramenti. Ma non solo: "Agiremo sugli assembramenti e sugli orari dei locali". Insomma chiarisce il ministro a "Che tempo che fa": "Siamo costretti a stringere le maglie dopo settimane di misure che allargavano. Un cambio di marcia con interventi puntuali su alcune aree più a rischio per rimettere la curva sotto controllo e per non assumere misure più dure, e giocare d'anticipo. I contagi in Italia sono aumentati ma sono inferiori ad altri Paesi. In un giorno la Francia ha avuto +27mila contagi".  Misure destinate ad entrare in vigore tra 24 ore. "Speriamo di firmare il Dpcm già domani sera. Siamo in un cambio di fase e bisogna stringere le maglie e ci sarà un cambio di marcia anche con misure su aree più a rischio. Proviamo a giocare di anticipo per alzare il livello di attenzione".  

11-10-2020 22:01:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA