DOMENICA 23 GENNAIO 2022




Governo

Crisi politica: Mattarella chiede ai partiti tempi veloci

Due le strade: governo di programma o subito elezioni

di Redazione
Crisi politica: Mattarella chiede ai partiti tempi veloci

Al termine della due giorni di consultazini non priva di colpi di scena, il presidente  Mattarella detta i tempi per la risoluzione della crisi, che vuole "rapida", pur concedendo ai partiti qualche giorno per trovare un accordo, e fissando il punto della situazione per martedì.
Nel suo breve passaggio in sala stampa Mattarella ha sottolineato che: "sono possibili solo governi che ottengono la fiducia del Parlamento con accordi su un programma per governare il Paese, altrimenti la strada è quella delle elezioni".
Intanto è previsto per il pomeriggio di oggi un primo incontro tra le delegazioni di M5S e PD, e con le indiscrezioni che filtrano, così in casa 5 stelle fanno sapere che Casaleggio smentisce una marcia indietro su un eventuale accordo con i Dem e lo stato maggiore del MoVimento si incontra in notturna per studiare la strategia.
Nervi tesi anche in casa Pd con i renziani che accusano Zingaretti e i suoi di non volere l'accordo dopo che il segretario ha esplicitato pubblicamente quelli che sono i tre punti 'irrinunciabili' per il suo partito.
Ma siamo solo all'inizio di un lungo fine settimana dove gli attriti sono dietro l'angolo e la possibilità che il banco salti è elevata.
Restano invece fiduciosi osservatori e mercati, con i primi che come sempre accade in politica iniziano a far filtrare nomi di possibili candidati premier, per intenderci quelli destinati ad essere bruciati, anche se, in molti, pensano che alla fine Mario Draghi possa essere la persona giusta per un governo che duri il resto della legislatura e che sia in grado di trattare con l'Europa, a cui aldidà dei no di facciata, appare sempre più possibile che possa approdare come Commissario il premier uscente Giuseppe Conte.

23-08-2019 08:54:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA