LUNEDÌ 20 SETTEMBRE 2021




Il fatto

Da Castellammare a Agerola, il preside Manzi va in pensione

Il sindaco Mascolo: 'Contribuirà ancora alla sviluppo di questo territorio'

di Redazione
Da Castellammare a Agerola, il preside Manzi va in pensione

Da Castellammare ad Agerola il preside Manzi ha diretto scuole con migliaia di studenti. Istituti di periferia in cui sperimentare tante attività. Quest'anno, tra i più difficili per la pandemia, è arrivato al traguardo della pensione. Lo saluta il sindaco di Agerola Luca Mascolo: "Oggi il percorso lavorativo del dirigente scolastico Michele Manzi giunge al termine. Ad Agerola lascia un segno indelebile all’Istituto Comprensivo “S. Di Giacomo - E. De Nicola” dove ha saputo essere al tempo stesso un padre buono e premuroso e un dirigente capace di ottenere il meglio da tutti gli attori che quotidianamente rendono vivi gli edifici scolastici, membri del corpo docente e non docente, personale di segreteria e genitori. Questo per garantire così agli alunni un’offerta formativa adeguata alle esigenze della società moderna in cui vivono, crescono e nella quale saranno poi chiamati ad operare ed essere cittadini coscienti e protagonisti dello sviluppo sociale del proprio territorio. Dirigente di ampie vedute, instancabile ideatore di iniziative e promotore di metodi didattici innovativi, Michele Manzi è stato un valido e prezioso interlocutore con le istituzioni pubbliche, in primis del Comune. A lui vanno i miei auguri più sentiti e quelli di tutta la comunità agerolese ed un ringraziamento sincero per aver dedicato tempo, energie, competenze e capacità per la crescita culturale, sociale ed umana dei cittadini del futuro. Ma un professore non va mai definitivamente in pensione. E le radici che si impiantano in un luogo non seccano se si alimentano con nuove sfide e nuovi progetti. Per questo motivo siamo consapevoli che il supporto di Michele Manzi per lo sviluppo di questo meraviglioso territorio proseguirà ancora per molto, molto tempo ancora".

28-06-2021 20:22:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA