GIOVEDÌ 27 FEBBRAIO 2020
Il caso

Da Castellammare al top dei migliori trenta giovani chef d'Italia, Maicol Izzo tra le promesse del Gambero rosso

Alla cerimonia di consegna dei premi i patron di Piazzetta Milù

di redazione
Da Castellammare al top dei migliori trenta giovani chef d'Italia, Maicol Izzo tra le promesse del Gambero rosso
E' salito sul palco tra gli applausi, arriva da Castellammare uno dei trenta migliori chef tra i giovani talenti in Italia. Maicol Izzo è stato premiato, nella giornata di ieri, dal Gambero Rosso che ha inserito lo chef di Piazzetta Milù nell'elenco dei trenta destinati ad entrare nell'olimpo della cucina italiana. Un riconoscimento ancora più importante per lo stabiese rientrato da meno di un anno in Italia, dopo stage nei migliori ristoranti europei, e subito premiato da una delle guide più prestigiose in Italia. Ad accompagnarlo il resto della famiglia Izzo, una squadra unita che ha in pochi anni ottenuto molte soddisfazioni avendo deciso di investire sulla cucina di livello internazionale. Buoni risultati in generale per la Campania con Gennaro Esposito della Torre del Saraceno e lo storico don Alfonso sempre nella classifica dei più grandi. Sul podio per i 'Ristoranti d'Italia 2020 del Gambero Rosso, alla trentesima edizione, Niko Romito con 96 punti del ristorante Reale a Castel di Sangro che condivide il podio con illustri inseguitori a 95 punti: Massimo Bottura con Osteria Francescana a Modena e Heinz Beck de La Pergola dell'hotel Rome Cavalieri, a Roma. 
29-10-2019 20:27:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO