SABATO 04 DICEMBRE 2021




L'inchiesta

Da Pompei in Friuli per una truffa da cinquantamila euro, nei guai imprenditore di una ditta trasporti

Pregiudicato con un complice fece sparire un carico diretto in Lombardia

di Redazione
Da Pompei in Friuli per una truffa da cinquantamila euro, nei guai imprenditore di una ditta trasporti

Da Pompei in Friuli per frodare un imprenditore più di cinquantamila euro. I carabinieri della Compagnia di Sacile hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Pordenone due campani, di 44 e 36 anni, pregiudicati, per l'ipotesi di reato di truffa aggravata in concorso. La coppia, originaria rispettivamente di Pozzuoli e Pompei, gestisce una società di autotrasporti. I due sono accusati di aver raggirato un'azienda di Sacile, il cui titolare aveva accettato di collaborare con la ditta campana. I due presunti truffatori avevano contattato l'imprenditore affermando di avere il mezzo scarico in zona friulana e avevano offerto un trasporto in Lombardia, in provincia di Como, a prezzi concorrenziali.
Il materiale ligneo, del valore di 56 mila euro - non è tuttavia mai giunto a destinazione. Il proprietario dell'azienda al centro del caso è sottoposto ad un'analoga inchiesta della Procura di Nocera Inferiore, per aver organizzato molteplici truffe con la medesima modalità. 

07-12-2017 13:07:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA