GIOVEDÌ 05 DICEMBRE 2019
Il caso

D'Apuzzo verso Palazzo Madama, Castellammare e Gragnano festeggiano il senatore

Il vicesindaco di Cimmino subentrerà al verdiniano D'Anna

di redazione
D'Apuzzo verso Palazzo Madama, Castellammare e Gragnano festeggiano il senatore

E' tutta una questione di tempi, ma a Gragnano e Castellammare la festa è cominciata. Mario D'Apuzzo è ad un passo dall'ingresso a Palazzo Madama. Candidato al senato in Forza Italia nel lontano 2013 dovrà sostituire il contestatissimo Vincenzo D'Anna. Il senatore verdiniano la settimana scorsa ha vinto la sua battaglia nell'ordine dei biologi, diventandone presidente. Un ruolo incompatibile con la sua carica di parlamentare. A questo punto potrebbe dimettersi o farsi giudicare dalla Giunta per le elezioni, in entrambi i casi dovrà lasciare la sua poltrona a Palazzo Madama. A quel punto toccherà all'attuale vicesindaco di Gragnano andare a sostituirlo, come annuncia il leader di centrodestra a Castellammare Gaetano Cimmino sulla sua pagina Fb: "Scoppio dalla felicità, a lui va il mio grosso in bocca al lupo. Saprà farsi valere in Senato così come ha sempre fatto nella politica dei nostri territori e nella vita di tutti i giorni". Per D'Apuzzo, però, conta il calendario. Dipende da quanto ci vorrà per la surroga, considerato che tra febbraio e marzo si torna alle urne per le politiche. Ma anche se per poco tempo il suo ingresso è importante in Forza Italia adesso che sul tavolo comincia la discussione per le prossime candidature. L'avvocato, che ha fatto anche il consigliere comunale a Castellammare, si trova a discussione cominciata con una marcia in più. Seppure il posto al senato è già acquisito da Nello Di Nardo come patto nel momento del passaggio a Forza Italia. 

02-11-2017 10:47:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO