VENERDÌ 22 OTTOBRE 2021




Il fatto

De Luca al 70% e la sua maggioranza stravince, Casillo e Raia i più votati

Ecco chi ha incassato più preferenze

di Redazione
De Luca al 70% e la sua maggioranza stravince, Casillo e Raia i più votati

De Luca arriva al 70 per cento e la sua coalizione stravince con lui. Tra i 34 e i 32 consiglieri regionali saranno aggiudicati alla maggioranza. Il Pd è il primo partito di coalizione col 17,2 per cento, ma nel suo elettorato pesca anche Italia viva di Matteo Renzi, che arriva al 7,4 ed è la terza lista dello schieramento. Al secondo posto, quasi alla pari col Pd, c'è la lista del governatore, "De Luca presidente", col 13,3 per cento. Seguono Campania libera (5,2), Fare-Popolari (4,5), Noi campani (4,2). Flop invece (sotto il 2 per cento) per le due liste verdi, i cattolici di Per e la sinistra di "Democratici progressisti". Anche il complesso delle liste però si attesta al 68,7 per cento. Solo 18 gli eletti tra le coalizioni delle opposizioni, da dividersi tra centrodestra e cinque stelle. Sconfitto Stefano Caldoro che si ferma al 17,8 per cento, connun 5,9 per Fratelli d'Italia, che supera la Lega al 5,5 per cento, mentre Forza Italia si ferma al 5,1. Tra gli eletti a scrutinio non ancora concluso festeggia Mario Casillo. Un boom di preferenze a Napoli e provincia con più di 40 mila voti incassati. Con il consigliere uscente di Boscoreale volano Loredana Raia e Bruna Fiola; eletti  anche Massimiliano Manfredi e Enza Amato. Nel listino del presidente clamoroso il risultato di Vittoria Lettieri, figlia del sindaco di Acerra e prima eletta con più di diecimila voti: bene anche l'assessore uscente Lucia Fortini e l'ex caldoriano di ferro Carmine Mocerino. Se Francesco Iovino guida la pattuglia di Italia Viva a Napoli, Felice Di Maiolo è davanti a tutti tra i candidati di Fare democratico - Popolari, mentre Tommaso Casillo si prende la leadership nell'altra civica del presidente, Campania Libera. Chi rischia è Francesco Emilio Borrelli, forte di 15 mila preferenze ma penalizzato dalla pessima performance della sua Europa Verde. 

22-09-2020 08:40:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA