GIOVEDÌ 01 DICEMBRE 2022




Emergenza occupazione

De Luca bacchetta il governo Renzi: "Su Fincantieri non ci siamo, qui la solidarietà e il lavoro altrove"

Il presidente ad un convegno con il ministro Poletti: "Castellammare tra le realtà industriali più importanti della Campania"

di Redazione
De Luca bacchetta il governo Renzi:

Ce l’aveva a fianco e non ha perso l’occasione. De Luca è diretto nei confronti del governo Renzi: “Su Fincantieri non ci siamo”. Bacchetta il ministro del Lavoro Poletti: “Qui si fa la solidarietà e il lavoro va altrove”. Il governatore aspetta al varco il gruppo di Trieste che sullo stabilimento di Castellammare non ha rispettato gli impegni presi. A questo punto il presidente della Regione chiede l’intervento del governo per riprendere i punti messi su carta. Se la prende con i vertici dell’azienda, ma ricorda che l’accordo, fino ad oggi non rispettato, è a tre. “E’ un accordo di programma concordato con il governo” dice rivolgendosi a Giorgio Poletti a Napoli ad un convegno sul tema del lavoro. "Non possiamo avere distrazioni da parte di Fincantieri e Finmeccanica". De Luca spiega, dedicando parte del suo intervento ai cantieri stabiesi, che il 2016 sta passando senza che le navi da costruire a Castellammare siano arrivate.
"Per Fincantieri noi abbiamo Castellammare; avevamo concordato anche in sede di Governo un programma - ha sottolineato - realizziamo una nave, la più importante della marina militare italiana, che darà il lavoro per i successivi tre anni ai lavoratori di Castellammare". L'impegno assunto, ha ribadito De Luca, "era di utilizzare il periodo transitorio, 2016 e 2017 per una serie di operazioni minori tra cui una nave oceanografica, per uno stanziamento di 50 milioni di euro".
"Nel corso di questi ultimi mesi queste lavorazioni si sono perdute e si sono orientate verso la Liguria - ha aggiunto - Non va bene, vediamo di capirci: non è che si può fare la solidarietà nei convegni e poi il lavoro va altrove. Ci deve essere un minimo di attenzione - ha proseguito - non c'è impegno di investimenti in Campania, noi rischiamo di indebolire una delle preesistenze più interessanti dal punto di vista industriale della regione".
Rivolgendosi al ministro per il Lavoro, Giuliano Poletti, presente al convegno, De Luca ha chiesto "un sostegno - ha detto - per accompagnarci in questo sforzo che stiamo facendo per strappare un impegno da parte dei grandi investitori pubblici per scegliere la Campania come luogo privilegiato".
"La Campania potrebbe diventare leader mondiale nel settore aerospaziale per i nano satelliti, abbiamo tecnologie di avanguardia che vengono utilizzate dalla Nasa e devono diventare uno degli obiettivi di eccellenza della nostra regione - ha concluso - Abbiamo un centro importante a Pomigliano per la sperimentazione dei materiali. Lo sforzo che tenteremo di fare con i Fondi europei è quello di concentrare la ricerca nei settori nei quali possiamo essere all'avanguardia sul piano internazionale e reggere la competizione dei Paesi emergenti". 


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

28-07-2016 16:11:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA