DOMENICA 05 FEBBRAIO 2023




Calcio

Dia, Bronn e Piatek: chi sono i tre "salernitani" ai Mondiali 2022

Ai Mondiali di calcio c'è anche un po' di Salernitana

di Red
Dia, Bronn e Piatek: chi sono i tre

Dei 67 calciatori della Serie A che hanno preso parte alla spedizione in Qatar, infatti, tre appartengono alla rosa allenata da Davide Nicola.
Parliamo di Dia, Bronn e Piatek, che scendono in campo rispettivamente con le maglie di Senegal, Tunisia e Polonia.

Nessuna di queste nazionali nel quadro delle quote sui Mondiali in Qatar, inoltre, è partita con i favori del pronostico per il passaggio del turno nel proprio girone. Boluaye Dia, arrivato quest'estate in prestito dal Villarreal, viene da un'annata, il 2022, che lo ha già visto trionfare in Coppa d'Africa con la maglia della sua nazionale.Tuttavia, con la pesantissima assenza di Sadio Manè, è stato proprio lui uno degli interpreti che sono stati chiamati a tentare di trascinare il Senegal verso la fase ad eliminazione diretta del torneo.

Attaccante classe 1996, le caratteristiche principali di Dia sono la velocità, la corsa e la progressione che gli permettono di risultare pericoloso nell'uno contro uno e negli inserimenti che fa alle spalle della difesa avversaria. Inoltre, si può considerare un vero e proprio attaccante di razza, dotato di un ottimo fiuto per il gol e di buone qualità tecniche. Dopo una parentesi lunga tre anni al Reims, durante la quale ha realizzato 24 gol in 78 partite disputate in Ligue 1, nel 2021 è arrivato il trasferimento ufficiale al Villarreal. In Spagna l'attaccante senegalese non è riuscito ad imporsi come avrebbe voluto, realizzando solamente 5 reti in 25 partite. Quest'anno la consacrazione sta arrivando proprio con la maglia della Salernitana, con la quale, in 14 presenze, ha già eguagliato e superato il numero di gol che ha totalizzato nella scorsa stagione.

Nel suo palmarès, appunto, figura solamente la Coppa d'Africa vinta quest'anno ai calci di rigore contro l'Egitto di Momo Salah. Dylan Bronn, francese naturalizzato tunisino, si sta imponendo nelle gerarchie di Nicola per quanto concerne il reparto difensivo. Cresciuto nel settore giovanile del Cannes, il giocatore classe 1995 ha firmato il suo primo contratto da professionista con il Niort nel 2016. Nel luglio del 2017 viene prelevato dal Gent, con il quale, fino al 2020, totalizza 48 presenze nel campionato belga e 9 gol. Dopo due anni giocati con la maglia del Metz, in Francia, nell'ultima sessione di calciomercato estiva Bronn ha sposato la causa della Salernitana. Ha esordito nella gara inaugurale di questa Serie A contro la Roma, persa per 1-0. Attualmente nel suo palmarès non figurano trofei vinti.

Chi ha trovato nuova linfa a Salerno è Piatek, attaccante dotato di grandi potenzialità mai sfruttate fino in fondo. Dopo una straordinaria stagione con la maglia del Genoa, il centravanti polacco ha effettuato il grande salto al Milan, dove ha realizzato 13 gol in 36 partite di campionato. Dopo una seconda parte deludente, ha provato a rilasciarsi in Germania all'Hertha Berlino, ma i gol segnati sono stati solamente 12 in 56 presenze. Dopo esser tornato lo scorso anno in Serie A con la maglia della Fiorentina, con la quale ha siglato 3 reti in 14 partite, ha deciso di trasferirsi quest'estate a Salerno, dove ha già raggiunto il numero di gol realizzati la stagione scorsa. Centravanti opportunista, è dotato di buone qualità tecniche individuali e di un ottimo senso della posizione all'interno dell'area di rigore. Nel suo palmarès figurano un campionato polacco di seconda divisione e un titolo di capocannoniere della Coppa Italia 20.

 


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

02-12-2022 17:35:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA