VENERDÌ 03 FEBBRAIO 2023




Pubblica Amministrazione

Dipendenti pubblici: arriva l’obbligo di formazione digitale

FaD, Videocorsi e lavori da remoto, ecco come fare

di Redazione
Dipendenti pubblici: arriva l’obbligo di formazione digitale

Oggi approfondiremo alcune informazioni relative all'obbligo di formazione digitale per i dipendenti pubblici attualmente stabilito. È infatti stato di recente avviato dal Dipartimento della Funzione Pubblica il piano strategico che si chiama "Ri-formare la PA. Persone qualificate per qualificare il Paese". Quindi, investire sulle conoscenze e sulle competenze digitali dei dipendenti pubblici come intervento strutturale che si rivolge a tutta la platea delle amministrazioni pubbliche. 

La formazione aziendale in versione digitale: il maxipiano per la PA 
Nella knowledge economy ogni forma di divulgazione ha la sua importanza al fine di trasformare l'economia tradizionale in economia dell'informazione. Quasi metà dei lavori che si svolgono attualmente saranno eseguiti, entro pochi anni, in parte o totalmente da macchine, verranno lasciati indietro lavori a bassa qualificazione ma ci si troverà davanti a nuove professioni più qualificate che richiedono delle digital skills. Gli strumenti digitali di apprendimento interattivo hanno sostituito i metodi tradizionali perché, in particolar modo a seguito della pandemia del Covid-19, le imprese per rimanere competitive devono anticipare le nuove esigenze e non attendere che ce ne sia una necessità. Il digital learning è una strategia efficace per il re-skilling del personale per le nuove, e alcune ancora sconosciute, sfide di mercato.


Per avere il successo desiderato, dunque, le aziende devono stare al passo con i tempi attuando la digitalizzazione dei processi formativi, consentendo a tutti i lavoratori di partecipare a corsi e lezioni online. Il digital learning ha modificato l'approccio di apprendimento rendendolo maggiormente motivante e variegato. Per tutti i 3,2 milioni di dipendenti pubblici è stato attuato un maxipiano di formazione delle competenze digitali. Il ministro per la Funzione Pubblica Renato Brunetta ha dichiarato che, nei prossimi 5 anni, tutto il personale pubblico dovrà essere formato per la transizione digitale, uno degli obiettivi del Pnrr che finanzierà buona parte del progetto, che complessivamente costa 2 miliardi di euro. Il più grande piano di formazione dei dipendenti pubblici mai realizzato in nome del futuro, che prevede la formazione dei dipendenti pubblici, sia digitale che accademica, anche agevolando l'iscrizione a corsi di laurea e master nelle università italiane.

La formazione aziendale in tempo reale, in cui tutti sono allo stesso tempo connessi, è offerta da soluzioni come webinar, videocorsi live, dirette social oppure workshop online. Si aggiunge alla lista, infine, anche la formazione digitale in differita, grazie alla quale i dipendenti possono continuare la formazione con i propri tempi e con le proprie modalità.

Come gestire la formazione aziendale da remoto: soluzioni e consigli 
Per i dipendenti pubblici che attualmente lavorano in smart working, come anticipato, è possibile seguire i vari corsi previsti per la formazione aziendale direttamente da casa, tramite alcune piattaforme specifiche. Va da sé, però, che al numero di ore spese online per le varie attività formative potrebbe corrispondere inevitabilmente un aumento dei costi in bolletta relativi alla connessione. Per questo motivo, meglio usufruire di alcune soluzioni vantaggiose, come le offerte internet per la casa proposte da Linkem, ad esempio, che consentono di formarsi e di lavorare senza dover ricevere brutte sorprese sulla bolletta di fine mese.

Inoltre, sono state messe in campo diverse soluzioni per lavorare da remoto e per formarsi a distanza in modalità e-learning: una di queste è Mega Italia Media, che comprende un catalogo vasto capace di offrire una formazione efficiente con e-tutor qualificati, fruibili 24 h su 24. Anche eLearning DynDevice, poi, è un'altra piattaforma che consente alle aziende la gestione e l'erogazione di tutta la formazione aziendale. WebConference, invece, dà alle aziende la possibilità di creare delle aule virtuali di formazione a distanza, con il caricamento di tutti i materiali didattici. Infine, Webmeet consente di organizzare riunioni da remoto e di incentivare la collaborazione tra i lavoratori in modalità smartworking.


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

01-03-2022 15:35:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA