DOMENICA 05 DICEMBRE 2021




Il fatto

Disastro Concordia, De Falco accusa l'ex comandante: "Se Schettino restava al suo posto, salvavamo tutti"

L'accusa del senatore a "Un Giorno da pecora"

di Redazione
Disastro Concordia, De Falco accusa l'ex comandante:

L'ha pensato dal primo momento e a distanza di anni non smette di ripeterlo. "Avremmo potuto salvare tutti i passeggeri della Costa Concordia se il bordo fosse stato coordinato adeguatamente dal proprio comandante, se Schettino fosse rimasto al proprio posto. Questa è una mia convinzione chiarissima e forte, da sempre". E' quanto dichiarato dal senatore Gregorio De Falco, ex comandante, ai tempi capo sezione operativa della Capitaneria di porto di Livorno, a 'Un Giorno da Pecora', la trasmissione di Rai Radio1. condannato a 16 anni e un mese di prigione dalla Cassazione. Torna sulla vicenda del naufragio De Falco, i cui rapporti con Schettino sono stati tesissimi dalle tristemente famose conversazioni durante il naufragio. Dai quei giorni terribili fino alla sua condanna a sedici anni di carcere, il comandante di Meta ha cercato di smontare quell'accusa fino a quando non è entrato nel nuovo complesso del carcere romano di Rebibbia. E ora che Schettino è in cella quelle parole ritornano sulle cronache nazionali.

08-01-2019 19:54:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA