LUNEDÌ 29 NOVEMBRE 2021




Il fatto

Dramma della disperazione, padre spara ai due figli invalidi e ne uccide uno

L'anziano ha poi chiamato un'ambulanza, ma era troppo tardi

di Redazione
Dramma della disperazione, padre spara ai due figli invalidi e ne uccide uno

Dramma della disperazione a Napoli. Un padre spara ai due figli invalidi e ne uccide uno. I due uomini dormivano quando, intorno, alle cinque è avvenuta la tragedia. L'anziano, poi, chiama il 118 e chiede aiuto. Ma per uno dei due figli era troppo tardi. L'uomo, di 88 anni ha esploso quattro colpi di arma da fuoco contro i suoi due figli, entrambi gravemente invalidi: il più giovane, 47 anni, è morto mentre l'altro figlio, 51 anni, è stato ferito al braccio destro e trasportato all'ospedale Cardarelli. Alla base del gesto, secondo quanto avrebbe raccontato lo stesso 88enne, la sua esasperazione per le condizioni di vita sue e dei suoi figli. Polizia sta svolgendo indagini sulla provenienza dell'arma, una Magnum, con cui l'anziano - che non ha alcun precedente - ha sparato. E' stato lo stesso 88enne, poco dopo le cinque di stamane, a chiamare il 118 chiedendo un'ambulanza per soccorrere i figli e raccontando di averli feriti. La centrale operativa ha allertato la questura: sul posto, in via Nicolò Garzilli, quartiere Soccavo, sono giunti sia i sanitari che gli agenti. I primi hanno dovuto constatare il decesso di uno dei figli e hanno portato in ospedale l'altro, colpito a un braccio, che non è in pericolo di vita. Al momento della sparatoria in casa era presente anche la moglie dell'anziano, una donna di 79 anni, che non è riuscita a impedire l'omicidio. Entrambi i coniugi si trovano ora al Commissiariato di Polizia San Paolo.

30-08-2020 12:16:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA