DOMENICA 17 OTTOBRE 2021




Il fatto

Droga da Castellammare a Sorrento, criminali stabiesi tentano la scalata agli affari in penisola: 14 in cella e tre ai domiciliari

Inchiesta partita da auto in fiamme a Vico, aggressioni per il controllo del territorio

di Redazione
Droga da Castellammare a Sorrento, criminali stabiesi tentano la scalata agli affari in penisola: 14 in cella e tre ai domiciliari

Auto in fiamme e ritorsioni a Vico Equense per punire spacciatori concorrenti. È partita così l'inchiesta che ha rivelato un traffico di droga da Castellammare e i Monti Lattari alla penisola sorrentina. Erano i Di Martino a gestire la droga che da Faito riforniva le piazze della Sorrento bene. Un affare con nomi di spicco della criminalità stabiese che hanno provato ad entrare direttamente nella gestione di attività in penisola sorrentina. Questa la ricostruzione del procuratore Pennasilico. Da questa mattina è in corso una vasta operazione, Terra delle Sirene, condotta dai carabinieri della compagnia di Sorrento e coordinata dalla procura di Torre Annunziata, con l'esecuzione di ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip nei confronti di ventisei persone. Quattordici sono finiti in carcere, 3 ai domiciliari, 3 divieti di dimora, 6 obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Nell'operazione che all'alba ha svegliato gli abitanti della zona con il rumore di elicotteri e auto dei militari figurano i nomi di esponenti di spicco della criminalita’ stabiese e spacciatori locali, ritenuti responsabili a vario titolo di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, coltivazione e produzione di stupefacenti, estorsione, danneggiamento, furto e minacce. All’inizio del 2018, alcuni incendi di auto e piccoli danneggiamenti verificatisi nell’ambiante di spacciatori del comune di Vico Equense, hanno focalizzato l'attenzione dei carabinieri. Cosi’, sotto il coordinamento della procura di Torre Annunziata, e’ stata avviata un’indagine con incisive investigazioni sia tecniche, con intercettazioni ambientali, telefoniche e telematiche, che tradizionali, con pedinamenti, servizi di osservazione e perquisizioni. Inquietante lo scenario che si è delineato: il chiaro tentativo di esponenti della criminalita’, operativi anche nella confinante realta’ stabiese, di acquisire e organizzare attività illecite in penisola sorrentina, partendo proprio dal traffico di stupefacenti. Intercettati e sequestrati piccoli carichi di cocaina, hashish e marijuana. Individuate e distrutte migliaia di piante di marijuana coltivate nelle zone impervie del monte Faito. Identificati infine mandanti e autori di spedizioni punitive contro spacciatori concorrenti. Le indagini hanno ricostruito centinaia di cessioni di droga, trasferimenti di stupefacente, ingenti pagamenti di contanti a produttori e fornitori, aggressioni tra malavitosi per ottenere il controllo criminale del territorio. Ecco i nomi: Mario Molinari – Vico Equense Luigi Cioffi – Vico Equense Mattia Leone – Vico Equense Vincenzo Savarese- Vico Equense Vittorio Savarese – Vico Equense Filippo Caccioppoli – Vico Equense Viviana De Liso – Sorrento Luigi Iaccarino – Piano di Sorrento Veronica Silvestri – Sant’Agnello Giovanni Celentano- Vico Equense Ciro Cinque – Vico Equense Luigi Di Martino – Gragnano Francesco Porzio – Vico Equense Salvatore Di Martino – Gragnano Fabio Di Martino- Gragnano Raffaele Ciampa – Vico Equense Giuseppe Di Somma – Castellammare di Stabia Giuseppe Di Martino – Vico Equense Ugo Rapicano – Vico Equense Aniello Vanacore -Vico Equense Enrico Longobardi – Vico Equense Francesco Astarita – Vico Equense Francesco Pio Turno -Vico Equense Raffaella Vicino – Vico Equense Michele Arpino – Vico Equense Giuseppe Guardato – Vico Equense Eugenio Cioffi – Castellammare di Stabia Michele Donnarumma – Vico Equense

11-03-2019 09:55:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA