GIOVEDÌ 09 APRILE 2020
Cultura

Duda in visita agli Scavi di Pompei per la mostra dello scultore Mitoraj

Il presidente della Polonia, con la moglie, ha percorso l'itinerario lungo cui sono le sculture dell'artista

di Redazione
Duda in visita agli Scavi di Pompei per la mostra dello scultore Mitoraj

Il presidente della Polonia, Andrzej Duda è in visita agli Scavi di Pompei, dove è in corso la mostra dello scultore polacco Igor Mitoraj, inaugurata il o 14 maggio.
Alle 10.30 Duda, accompagnato dalla moglie Agata Kornhauser-Duda, è giunto al sito archeologico, dove è stato accolto dal Direttore della Soprintendenza speciale di Pompei, Massimo Osanna, che ha accompagnato la coppia presidenziale in un ampio tour archeologico, insieme al sottosegretario ai Beni culturali Antimo Cesaro, al sindaco di Pietrasanta (Lucca), Massimo Mallegni, ed all'amministratore dell'Atelier Mitoraj, Jean-Paul Sabatié.
La delegazione ha percorso l'itinerario lungo il quale sono state collocate le gigantesche statue in bronzo, opera di Mitoraj, che ha vissuto e lavorato a Pietrasanta. Qui l'artista polacco, prima della sua scomparsa, aveva espresso il desiderio che le sue 30 opere venissero esposte nel sito archeologico di Pompei.
La visita si è snodata dal Quadriportico dei Teatri lungo la Via dell'Abbondanza, verso la Casa di Casca Longus, le Terme Stabiane, il Foro e la Basilica.
Duda ha detto che ''Pompei rappresenta un luogo simbolo della cultura europea''. ''Le opere di Mitoraj sono ben contestualizzate, in perfetta simbiosi con il luogo'', ha aggiunto il Capo dello Stato polacco.
Dall'inaugurazione della mostra di Mitoraj ad oggi, il sito archeologico di Pompei è stato meta di 240 mila visitatori, due Capi di Stato, il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, ed il sottosegretario Cesaro.
La collocazione delle 30 monumentali sculture in bronzo nei diversi settori degli Scavi, è stata curata da Luca Pizzi dell'Atelier Mitoraj, realizzando l'ultimo sogno dell'artista polacco.
Nel pomeriggio il presidente Duda renderà omaggio ad un altro polacco, Gustaw Herling-GrudziÅ„ski, uno dei più eminenti intellettuali polacchi del Novecento. Herling-GrudziÅ„ski fu esule in Italia dopo la guerra, poi a Londra e Monaco. Nel 1955 si stabilì a Napoli dopo aver sposato Lidia Croce, terza figlia di Benedetto Croce.

04-06-2016 13:55:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA