SABATO 22 GENNAIO 2022




Castellammare

Emergenza rifiuti da Quisisana a Faito, Cirillo scrive a De Luca: "Convoca tutti i responsabili ad un tavolo"

Il consigliere regionale dei Cinquestelle presenta un'interrogazione sulla strada chiusa

di Redazione
Emergenza rifiuti da Quisisana a Faito, Cirillo scrive a De Luca:

Li chiama in causa un po’ tutti. Un elenco di istituzioni responsabili a cui il consigliere regionale grillino chiede di fare pulizia. I rifiuti abbandonati in strada dai boschi di Quisisana a Faito diventano argomento di una interrogazione presentata al governatore De Luca. Una discarica lunga chilometri che spesso diventa un rogo. "Cosa intende fare la Giunta per sollecitare l'Ente Parco dei Monti Lattari, il Comune di Castellammare e altri enti competenti a disporre i necessari interventi urgenti di manutenzione e di rimozione dei rifiuti abusivamente abbandonati dalla strada che parte dalla Reggia del Quisisana per accedere al Monte Faito". Ne fa anche un problema di sicurezza Cirillo. "Si è arrivati a riaprire la funivia per garantire un passaggio fino al monte Faito perché l'obiettivo è quello di valorizzare il parco - sottolinea - Tuttavia nel caso in cui succeda qualcosa le uniche via d'accesso e di fuga sono quelle da Vico Equense e verso Castellammare di Stabia che purtroppo è ancora chiusa perché non sono stati effettuati i lavori necessari a garantire il ripristino dell'agibilità della strada". Se ancora non sono previsti interventi per riaprire la strada di competenza dell’ex provincia, almeno si faccia qualcosa per non ridurla a discarica. "Quest'arteria è diventa un ricettacolo di rifiuti di ogni tipo - aggiunge Cirillo - Dopo le segnalazioni di molti cittadini abbiamo effettuato un sopralluogo per denunciare alle forze dell'ordine lo sversamento abusivo e illegale dei rifiuti che tra l'altro sono sistematicamente dati alle fiamme". La richiesta diretta a De Luca è precisa, convocare tutti i responsabili ad un solo tavolo. "La Regione ha tutte le prerogative per sollecitare il Comune di Castellammare - sottolinea Cirillo - e avviare un tavolo di confronto istituzionale per garantire la risoluzione dei problemi". "La via che parte dalla Reggia del Quisisana - sottolinea - è una strada panoramica fatta costruire nel secolo scorso dal Conte Girolamo Giusso quindi il suo recupero oltre a portare un chiaro vantaggio alla viabilità andrebbe anche a contribuire alla valorizzazione da un punto di vista del decoro e della tutela ambientale della zona". "Nell'interrogazione del Movimento 5 Stelle - conclude Cirillo - chiediamo anche quali iniziative la Giunta ha intrapreso o intenda intraprendere al fine di tutelare i cittadini dal rischio idrogeologico derivante dallo stato di abbandono della strada e delle aree boschive limitrofe". 

13-09-2016 19:19:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA