SABATO 04 DICEMBRE 2021




Pallacanestro

Esordio casalingo amaro per la Givova Scafati in A2

Il quintetto di Calvani battuto 58 a 60 sul filo di sirena dal BB14 Bergamo Basket

di Redazione
Esordio casalingo amaro  per la Givova Scafati in A2

Dopo un gara al cardiopalma è il BB14  Bergamo Basket a uscire vittorioso dal PalaMangano, grazie a un canestro sul filo della sirena di Benvenuti.
Una sconfitta che ha lasciato l’amaro in bocca per la maniera in cui eÌ€ maturata e che il popolo scafatese ha faticato a digerire.
Non eÌ€ bastato infatti il grande lavoro difensivo testimoniato dal risultato finale per condurre in porto la gare, perché l’attacco della Givova questa volta non ha brillato come nelle uscite precampionato, e sprecando più del dovuto ha perso  l'occasione di conquistare i primi due punti in palio di questo campionato.

Il tabellino della gara:

GIVOVA SCAFATI: Tommasini 11, Goodwin 4, Zac- caro n. e., Romeo 5, Contento, Ammannato 7, Rossato 6, Thomas 17, Italiano 6, Esposito n. e., Sgobba 2. All. Calvani. Ass. allenatore: Sergio Luise.

BERGAMO BASKET: Casella 2, Roderick 15, Bedini n. e., Taylor 8, Fattori 10, Zucca 2, Sergio 7, Marelli n. e., Benvenuti 11, Zugno 5. All.: Dell’Agnello. Ass. alle- natore: Andrea Vincenzutto.

ARBITRI: Bartoli Enrico di Trieste, Pazzaglia Jacopo di Pesaro, Meneghini Francesco di Verona.

La cronaca:
La sfida parte a rilento, con gli uomini sul parquet che si studiano, va così fino a metaÌ€ frazione quando gli uomini cari al patron Longobardi  con Tommasini e Rossato, tentare il primo allungo (9-3 al 5’), Calvani ruota quattro quinti del quintetto, ma il rendimento dei suoi non cambia, anzi, con Thomas sugli scudi, conservano un buon margine di vantaggio (16-7 al 9’) fino al suono della prima sirena (18-11).
Il buon momento giallobluÌ€ prosegue anche ad inizio secondo quarto, nel quale il solito Thomas si erge a trascinatore e tiene i suoi una spanna avanti (24-13 al 14’). Gli orobici si aggrappano all’esperienza di Fattori e Roderick, provano a destarsi e ad alzare la testa (29-24 al 17’; 31-28 al 19’). Sono peroÌ€ bravi i canarini locali a non perdere la bussola e, nonostante qualche errore in fase di possesso, chiudono avanti 35-30 allo scadere delle prime due frazioni di gioco.
L’equilibrio nel terzo quarto con i giallobluÌ€ che chiudono in vantaggio 48-44 la penultima frazione.
Nei primi minuti dell'ultimo quarto lla Givova subisce l’iniziativa degli ospiti, bravi a non mollare e a trovare con Fattori il primo vantaggio della partita (50-51 al 34’), il ritmo sale e i toni si fanno sempre piuÌ€ accesi, con il risultato finale che resta in bilico fino alle battute conclusive (55-55 al 38’).
Una tripla di Sergio al 39’ fa sbiancare il pubblico del PalaMangano (55-58), poi la schiacciata di Goodwin riaccende le speranze (57-58) e un centro su due ai liberi di Ammannato riporta il punteg-gio in paritaÌ€ (58-58) ad 11’’ dalla sirena.
L'ultimo possesso è bergamasco e Roderick complice un erroraccio di Ammannato serve un liberissimo Benvenuti, che regala il successo a Bergamo per 58-60.

08-10-2018 10:08:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA