LUNEDÌ 20 SETTEMBRE 2021




Il fatto

Faito, dopo i volontari tornano i vandali. La richiesta di un imprenditore: "Multe salate e foglio di via per cinque anni"

Domenica di pulizia per tante associazioni, nuovi rifiuti sulla montagna

di Redazione
Faito, dopo i volontari tornano i vandali. La richiesta di un imprenditore:

Faito preso di mira da teppisti e maleducati che lasciano rifiuti in giro per boschi e pinete. A poche ore dall'intervento di volontari e associazioni, nelle zone più frequentate plastica e carte lasciate ovunque. La denuncia viene da un imprenditore del Faito che ha postato foto della situazione attorno al piazzale delle Funivia poco dopo il termine dell'inziativa voluta dagli ambientalisti. "Stamattina ho fatto un giro sulla pineta del piazzale funivia. Ieri dopo una giornata di pulizia nei boschi dai volontari di varie associazioni ci ritroviamo sempre in queste situazioni e sarà sempre così a meno che non adottiamo un sistema drastico foglio di via per cinque anni e multe salatissime" è la richiesta che viene formulata alle istituzioni. Ieri le associazioni hanno raccolto oltre 5 tonnellate solo di vetro. "Un'esperienza fantastica, una testimonianza di collaborazione e impegno civico che dimostra che tutto si può fare. Basta volerlo e allora 'Let's do it".
Queste le parole di Vincenzo Capasso di Let's do it Italy che ha promosso l'iniziativa per la pulizia del monte che ha visto protagonisti oltre cento volontari tra cittadini e componenti delle associazioni Primaurora, Associazione Volontari del Faito, FaiRete, Sorrento Coast, La grande onda, Pro Faito, Croce Rossa, Faito 1944, Protezione Verde ProNatura, Let's do It! Italy,CompletaMente, La Quercia, insieme col Comune di Vico Equense e quello di Castellammare di Stabia, con l'Ente Parco Regionale Del Faito, e con Sarim. Il giorno dopo il ritorno alla normalità ha il sapore amaro di chi chiede lo stop a teppisti e le porte aperte agli amanti della montagna. 
 

15-10-2018 12:51:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA