SABATO 04 DICEMBRE 2021




Il fatto

Falsi bidelli dalla Campania, si allarga l'inchiesta: 500 casi sospetti

Controlli in più regioni, indagini partite da scuole fantasma nel salernitano

di Redazione
Falsi bidelli dalla Campania, si allarga l'inchiesta: 500 casi sospetti

nquecento casi sospetti, un'inchiesta con più di quaranta indagati e controlli in tutta Italia. Si allarga lo scandalo dei bidelli con falsi diplomi. Le scuole che stanno attivando un monitoraggio di uno scandalo partito dalla provincia di Salerno, ora sono anche quelle di Sardegna, Puglia e Lazio. Sono più di 500 richieste di verifica titoli su bidelli campani inseriti nelle scuole del Veneto. Tutto è partito da Castel San Giorgio dove due scuole fantasma sono state segnalate dall'Ufficio scolastico perché non inserite negli elenchi delle scuole paritarie autorizzate dal ministero dell'Istruzione. Gli Istituti De Sanctis e Vanvitelli di Castel San Giorgio non hanno, allo stato, alcun riconoscimento di parità scolastica o iscrizione nell'Elenco regionale delle scuole non paritarie. Pertanto gli attestati di studio rilasciati dai suddetti Istituti non hanno validità. Questa è la scoperta della direzione scolastica, ma ad indagare è anche la procura di Nocera. Uno scandalo destinato ad allargarsi. Da Castel San Giorgio erano partiti diplomi irregolari per falsi bidelli. Certificati ottenuti in scuole fantasma, senza autorizzazione, senza decreto di parificazione.

21-01-2019 11:36:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA