MERCOLEDÌ 30 NOVEMBRE 2022




L'appuntamento

Festival di Sanremo, molte le canzoni sull'attualità: dai migranti ai giovani

Pochi giorni prima dell'inizio, ecco di che parlano i testi dei big

di Annalibera Di Martino
Festival di Sanremo, molte le canzoni sull'attualità: dai migranti ai giovani

Ventiquattro gli artisti che saliranno sul palco della 69esima edizione del Festival di Sanremo. Sono Già stati resi noti al pubblico i testi, in attesa di ascoltare i brani inediti durante la prima che si terrà martedì 5 febbraio alle 20:35. Il bilancio che ne risulta è una playlist che punta molto sull’attualità, insistendo, quasi in maniera ridondante, sulle tematiche dell’immigrazione, più di tutte, ed anche sull’adolescenza ed il confronto generazionale. Irrinunciabile il verso amoroso, da sempre tratto distintivo dell’atmosfera sanremese. Vediamo i primi 8 testi dei 24 annunciati: Achille Lauro - Rolls Royce. Sicuramente è uno dei più acclamati nel panorama giovanile che sorprenderà il pubblico con un brano tributo al rock, ai miti ed icone evergreen come i Doors ,Jimi Hendrix, Amy Winehouse, ma anche la pittura di Mirò. L’autore definisce il brano un pezzo cantautorale (fonte: Tv sorrisi e canzoni), che vuole presentare anche per riscattarsi dall’etichetta di cantante “da ragazzini”. Anna Tatangelo - Le nostre anime di notte Anna Tatangelo ritorna a Sanremo, dopo una vittoria nel 2002 nella categoria giovani con “Doppiamente fragili”, anche quest’anno con il brano “Le nostre anime di notte”. Una canzone che racconta un amore vissuto intensamente e che dopo un momento di crisi ritorna a riscoprire la sua intensità nell’ora della quiete, del silenzio, dove tutto è possibile e si vede più nitido, proprio di notte. Difficile non cadere nella tentazione di pensare che si tratti di una citazione autobiografica. Arisa - Mi sento bene Veterana del Festival sono tre anni che non tornava a Sanremo, ma Arisa è pronta quest’anno a calcare di nuovo il palco dell’Ariston. Per l’occasione ha scelto un brano che affronta l’amore verso sé stessi. A differenza dei pezzi portati negli anni passati, Arisa sceglie di sperimentare, di mettersi in gioco, con una ballad meno romantica, improntata sull’amore verso la propria persona, verso una vita vissuta con leggerezza e spensieratezza. Boomdabash - Per un milione Quest’estate hanno dominato le classifiche per il featuring con Loredana Bertè, l’hit “Questa sera non ti dico no”, adesso ci riprovano nella città dei fiori a lanciare un nuovo tormentone. È il turno di esibirsi e darci dentro sul palco della musica italiana anche per la band Boomdabash con il brano “Per un milione”. All’Ariston si ballerà a ritmo di reggae senza però perdere coscienza del fatto che siamo pur sempre a Sanremo ed infatti la canzone affronterà in modo romantico e delicato il tema dell’amore, trasversalmente delle stagioni dell’amore che portano con sé pazienza ed aspettative. Il testo gira intorno al coraggio di portare pazienza, lo scorrere del tempo in attesa della propria anima gemella. Se c’è l’amore c’è tutto, difatti anche le distanze si accorciano e l’agognato incontro diventa il momento più dolce e sempre più importante a dispetto di tutto l’oro, perché “non ti cambierei nemmeno per un milione”. Daniele Silvestri- Argentovivo È indubbiamente la canzone che, a primo impatto, fa riflettere più di tutte. Daniele Silvestri arriva con qualcosa di totalmente nuovo per questa 69esima edizione. L’ispirazione per “Argentovivo” arriva dal mondo del web, un suggerimento dei fan che consigliano di puntare sul tema dell’adolescenza. Silvestri accoglie la proposta, però ribalta i punti di vista: a parlare non è un narratore esterno, un padre o uno “dei grandi”, ma direttamente un sedicenne con la sua rabbia per il mondo. I versi sono delicati e poi taglienti, raffinati e poi crudeli. Argentovivo è storia in fotogrammi del malessere e le inquietudini del mondo adolescenziale, con espliciti riferimenti al desiderio di evasione che non si limita, leopardianamente, al pessimismo verso la vita, ma travalica il confine della speranza con il desiderio estremo per il suicidio. Silvestri farà parlare molto della sua canzone. Einar - Parole Nuove Sanremo punta molto sui giovani in questa edizione ed infatti proprio tra i “giovanissimi” è stata fatta la gara che ha decretato il vincitore che poi gareggerà tra i big in questa tornata musicale. L'ha spuntata Einar che gareggerà con il brano “Parole nuove”. Il giovane talento, partito da Amici ed arrivato nel tempio di Baglioni, si presenta al pubblico con un pezzo che parla d’amore, una storia difficile, dove un uomo è diviso tra le sue più grandi passioni, la musica ed una donna, quest’ultima insoddisfatta di un partner che non le dedica abbastanza attenzioni. Una parentesi che insiste su un’altra sfumatura dei rapporti, quella di chi resta sospeso tra le passioni ed una compagna, e si trova ad affrontare momenti in cui è sempre difficile resistere alle pressioni e mantenere in equilibrio tutto. Enrico Nigiotti- Nonno Hollywood Dopo due talent alle spalle, Amici nel 2009 ed X-Factor nel 2017, a Sanremo c’è anche Enrico Nigiotti. Inaugura la sua partecipazione con un brano nostalgico, sullo stile tematico de “La prima stella” di D’Alessio nel 2017, dedicato ad una persona che non c’è più. Nonno Hollywood é la storia di un’assenza e della sensazione quotidiana della mancanza di un progenitore con cui si è condiviso un pezzo di vita. Il ricordo di Nonno Hollywood è costellato di abitudini quotidiane, vissute tra un nipote ed un nonno come se fossero due amici alla scoperta del mondo, ma anche un pretesto per aprire una riflessione, nell’intorno di qualche verso, sull’attualità con un “ponte che può crollare” e sulla società dove c’è ancora chi “fa muso duro contro”. Ex-Otago - Solo una canzone Quest’anno Sanremo lascia spazio alla musica indipendente, infatti in gara troviamo artisti come Zen Circus, Motta e gli Ex-Otago. Quest’ultimi approdano a Sanremo con “Solo una canzone”, una ballad romantica rivolta ai “veterani dell’amore”, quelli che si amano da tanto e che i poeti molto spesso dimenticano, troppo presi dal fuoco dell'inizio. Un brano che ripercorre il quotidiano, non gli inizi romantici che piacciono a tutti, ma il vissuto, il peso degli anni che una coppia porta sulle spalle, ma nonostante questo trova ogni giorno ancora il coraggio di amarsi e di riscoprirsi complice.


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

02-02-2019 18:06:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA