SABATO 23 OTTOBRE 2021




L'iniziativa

Fiamma Spezzata, il giallo di Taranto che racconta gli anni 90 nel vesuviano

Un successo l'esordio letterario del giornalista di Torre Annunziata

di Redazione
Fiamma Spezzata, il giallo di Taranto che racconta gli anni 90 nel vesuviano

Un intrigo da svelare. Un intreccio che man mano si dipana mentre il lettore fa un viaggio nel passato, tornando ai difficili anni '90. Protagonista del libro esordio di Giovanni Taranto, il capitano dei carabinieri, Giulio Mariani, giovane romano in carriera, viene investito di un caso complesso. Una vicenda che coinvolge e può mettere in difficoltà i livelli più alti dell’Arma dei carabinieri o addirittura i Servizi segreti. Mariani è il protagonista del romanzo giallo La Fiamma spezzata, opera prima di del giornalista di Torre Annunziata pubblicata da Avagliano Editore, distribuita in tutta Italia dal 18 marzo e già pronta per la seconda edizione. 

Il giallo ruota attorno alla morte del carabiniere Ciro Casillo, archiviata come suicidio, e alla reazione della madre che non si è mai arresa. Ad occuparsi del caso è il comandante della Comalla pagnia di San Gioacchino, nel Vesuviano, proprio il capitano Giulio Mariani. La storia di Ciro si intreccia con le vicissitudini della camorra locale.

Si tratta di un avvincente giallo, che non rinuncia al senso dell’humor, ambientato in un Vesuviano e in una Napoli magistralmente descritti. Presentato, ieri, a Torre Annunziata a Palazzo Criscuolo. Un esordio brillante per Taranto, giornalista specializzato in cronaca nera, giudiziaria, investigativa, autore di alcune delle più importanti inchieste sulla camorra del Napoletano. E già pronto a stupire con un nuovo successo. 

24-05-2021 11:43:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA