SABATO 22 GENNAIO 2022




Il fatto

Fincantieri a Castellammare niente futuro, il sindaco Pannullo: "Non c'è più tempo, non possiamo diventare un'officina"

Incontro sullo stabilimento stabiese al Palazzetto del Mare, maggioranza e opposizione: "Subito da De Luca"

di Redazione
Fincantieri a Castellammare niente futuro, il sindaco Pannullo:

Dal 2020 i cantieri di Castellammare sono senza lavoro, ma per alcuni reparti lo stop arriverà anche prima. E da Trieste arriva un messaggio preoccupante. Per i vertici di Fincantieri nel domani della fabbrica di Castellammare c'è un destino che non piace agli operai e alla città. Da cantiere, che ha costruito navi come la Vespucci, ad officina per riparare i traghetti in Campania. Una prospettiva che rischia di diventare realtà non appena nel 2020 lo stabilimento stabiese avrà terminato il lavoro inviato a Castellammare. La mission di officina di riparazioni segnerebbe un drastico ridimensionamento dello stabilimento e del numero di lavoratori impiegati nell'unica fabbrica sopravvissuta a Castellammare dopo la crisi industriale degli anni ottanta. Contrario il sindaco, Toni Pannullo, che questa mattina ha partecipato con Marcello Taglialatela, di Fratelli d'Italia, ad un incontro al Palazzetto del Mare promosso da un gruppo di movimenti e associazioni. "La priorità sono gli investimenti perchè Castellammare resti un cantiere in cui si fanno navi di un certo livello" ha ribadito Pannullo. "De Luca ha chiara la vicenda Fincantieri e lo stesso vale per il governo. La Regione deve essere primo attore e convocare tavolo in cui si chiarisca tutto. Servono investimenti per renderlo competitivo" aggiunge. Intanto, però la tensione sale all'interno dello stabilimento con i sindacati che hanno proclamato una fase di mobilitazione. Ad aumentre il nervosismo il rinvio di una serie di incontri che sarebbero dovuti avvenire in Regione già nel mese di novembre. Perciò Pannullo spiega: "Nelle prossime ore chiederemo un nuovo appuntamento in Regione, il 2020 è alle porte. Come città di Castellammare su questo tema saremo intransigenti". Più cauto nell'assumere impegni a stretto giro l'onorevole Taglialatela: "Siamo praticamente già in campagna elettorale. In tempi ristretti è facile promettere, ma difficile mantenere. Il prossimo governo deve mettere nel suo progamma investimenti per sostenere i cantieri e i lavoratori italiani. Per Castellammare vi è bisogno di creare più spazi, il governo deve dare un segnale di buona volontà". 

17-12-2017 15:34:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA