DOMENICA 26 GIUGNO 2022




Il fatto

Fincantieri cambia tutto, finisce l'era Bono: arriva Folgiero

Lo stabilimento stabiese in attesa degli investimenti

di Redazione
Fincantieri cambia tutto, finisce l'era Bono: arriva Folgiero

Finita l'era Bono in Fincantieri. Dopo dieci anni il gruppo leader nella cantieristica cambia il suo vertice. Indicato Claudio Graziano come nuovo presidente mentre per Pierroberto Folgiero, attuale manager di Maire Tecnimont, si profila l'incarico di nuovo amministratore delegato succedendo dopo venti anni a Giuseppe Bono, a.d. dal 2002.

La richesta di un cambiamento radicale è arrivata direttamente da Palazzo Chigi. Fallisce, quindi, il tentativo di Bono che, a 78 anni, voleva essere designato presidente al posto di Giampiero Massolo. La scelta è, invece, ricaduta su un generale per la presidenza e un esperto di grandi impianti industriali, dalla chimica all'energia, alla guida come amministratore delegato. E' stata la Cassa Depositi e Presititi a presentare la lista dei candidati per i nuovi vertici di Fincantieri. A guidare la società, in vista dell'assemblea del 16 maggio, saranno Pierroberto Folgiero come amministratore delegato e Claudio Graziano, nel ruolo di presidente.

Fondamentale per lo stabilimento di Castellammare capire cosa cambierà in termini di strategie interne al gruppo. Gli operai stabiesi aspettano che si concretizzino gli impegni assunti a più tavoli con investimenti per ammodernizzare gli impianti e cambiare il sistema di varo. Quaranta sono i milioni che dovrebbe impegnare il gruppo Fincantieri, ma almeno altrettanti dovrebbero arrivare da Regione Campania e governo. 

 


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

20-04-2022 13:23:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA