DOMENICA 17 OTTOBRE 2021




Il fatto

Fincantieri, varo con protesta degli operai: "Che futuro per lo stabilimento di Castellammare?"

Battesimo del mare per un pezzo di nave diretto a Monfalcone

di Redazione
Fincantieri, varo con protesta degli operai:

Il suono della sirena. La nave che ha il suo battesimo del mare. Eppure l'emozione non è la stessa. Mentre si avvia verso Monfalcone il troncone costruito nella Fincantieri di Castellammare, gli operai decidono di mettere in campo la loro protesta. Ad ogni lavoro finito cresce la preoccupazione per il futuro dello stabilimento stabiese. Lo dice chiaramente lo striscione affisso dalle tute blu, che disertano il momento più bello di tutto: quello in cui la nave scende in mare. Adesso per gli operai si tratta di cominciare la lavorazione di una nave della pattuglia militare. Ma a preoccupare è l'incertezza per il futuro. I cantieri di Castellammare hanno commesse per i prossimi due anni, poi il buio. E i primi reparti a fermarsi hanno una prospettiva ancora più breve. L'ombra che incombe maggiormente sullo stabilimento riguarda l'assenza di una mission. Castellammare è l'unica fabbrica a non averla. Tanto che sui tavoli ufficiali è apparsa la proposta di farne una un'officina di riparazioni. Un ridimensionamento molto forte dello stabilimento che ha nella sua storia momenti di gloria come la realizzazione dell'Amerigo Vespucci. 

01-02-2018 11:44:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA