SABATO 29 GENNAIO 2022




Il fatto

Fiorangela guarita dalla leucemia promuove sportello al Pascale: 'Esaudiamo i desideri dei pazienti'

Da oggi il servizio a disposizione dei malati

di Redazione
Fiorangela guarita dalla leucemia promuove sportello al Pascale: 'Esaudiamo i desideri dei pazienti'

Guarita dalla leucemia diventa testimonial per dare coraggio a chi e' malato e deve curarsi. Da un letto di ospedale alla favola di Cenerentola. Fiorangela Giugliano non ha mai smesso di sognare, nemmeno quando, a 23 anni, una leucemia le ha fatto scoprire che la vita può essere drammaticamente breve e anche la perdita dei capelli può apparire come la più grossa delle disgrazie. Oggi Fiorangela ha 48 anni, è testimonial Ail nazionale, i capelli le sono ricresciuti e ha realizzato gran parte dei suoi sogni, anche quelli che, da un letto di ospedale e con una diagnosi infame, le sembravano impossibili da esaudire. E se i sogni, come narra Cenerentola, sono desideri di felicità, questa felicità Fiorangela ha deciso di condividerla con i pazienti del Pascale. Il sogno di Fiorangela è oggi quello di aprire uno Sportello nell’Istituto dei tumori di Napoli che esaudisca i desideri del cuore di ogni paziente. Detto fatto. Questa mattina la sigla del primo accordo con il più grande polo oncologico del Mezzogiorno e anche il primo desiderio avverato di una paziente. Tramite il servizio di psiconcologia, diretto da Daniela Barberio, che farà da tramite tra l'Organizzazione di volontariato e il Pascale, Monica Esposito, da due anni in terapia nell'Istituto dei tumori, volerà in elicottero su Roma insieme con le due figlie che, racconta lei, per colpa della malattia aveva trascurato. Si legge in una nota: "Grazie allo Sportello ogni degente avrà una scatola con una bacchetta magica e un cuscino colorato, la bacchetta per esaudire i sogni, la federa per sentirsi a casa".

30-11-2021 17:36:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA